I corridori della Bardiani-CSF-Faizanè in azione © Bettiniphoto
I corridori della Bardiani-CSF-Faizanè in azione © Bettiniphoto

Ecco la Bardiani CSF Faizanè: si punta su Carboni, c’è Lonardi per le volate

Nel corso dell’ultima settimana la Bardiani CSF Faizanè ha svelato, uno per giorno, i nomi degli otto atleti che compongono la selezione che sarà impegnata al Giro d’Italia. Formazione ovviamente giovane e tutta italiana quella emiliana

Il capitano della squadra è Giovanni Carboni, già in maglia bianca per quattro tappe nel 2019. L’elemento di esperienza è Alessandro Tonelli, che di sicuro sarà protagonista nelle fughe. Per le volate, invece, la scelta è caduta su Giovanni Lonardi, vincitore in stagione in Turchia. Come scalatori presenti Luca Covili e Francesco Romano, quest’ultimo al debutto al pari degli altri tre elementi: si tratta di Filippo Fiorelli, che vedrà la Corsa Rosa partire proprio dalla sua Palermo, e dei giovanissimi Fabio Mazzucco e Filippo Zana.

Queste le parole del team manager Roberto Reverberi: «In questi pochi mesi di attività abbiamo chiesto a tutti i nostri atleti di dimostrarci di meritare una convocazione. Purtroppo non da tutti abbiamo ricevuto le risposte che ci aspettavamo, gli 8 convocati hanno dimostrato impegno, dedizione e talento in prospettiva. Da tutti ci aspettiamo massimo impegno, anche se ovviamente arrivano a questo Giro in momenti diversi della loro giovane carriera e quindi ovviamente ci attendiamo maggiori risposte e responsabilità da chi ha più esperienza, mentre più brillantezza e voglia di stupire da parte dei più giovani. Saremo al via con 4 atleti su 8 al loro primo Giro d’Italia. Considerando le 21 tappe che ci attendono, pur consci del livello degli avversari, pensiamo di poter svolgere una corsa che ci veda protagonisti, cercando la vittoria anche con azioni da lontano».

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile