Shunsuke Imamura in azione in pista © Twitter
Shunsuke Imamura in azione in pista © Twitter

Per la prima volta un ciclista giapponese proverà il Record dell’Ora

Il tentativo di Alex Dowsett è stato annullato per una positività al Covid-19, ma nei prossimi giorni ci sarà comunque un corridore che si cimenterà con il Record dell’Ora e, seppur in piccolo, sarà un evento storico: per la prima volta sarà infatti un ciclista giapponese a lanciarsi in questa sfida tanto affascinante quanto impegnativa. Il protagonista sarà il 22enne Shunsuke Imamura che lunedì 23 novembre (con partenza alle ore 10.30 locali) scenderà in pista al Velodromo di Izu, lo stesso che ospiterà le gare dei Giochi Olimpici, per vedere quale distanza riuscirà a coprire nell’arco di 60 minuti.

Quello di Imamura non è certo un nome noto al grande pubblico, ma si tratta di un ciclista che nonostante la giovane età si è già costruito una buona esperienza su pista: nel 2015 è stato Campione del Mondo juniores della Corsa a Punti, mentre agli ultimi Campionati del Mondo di Berlino ha fatto parte del quartetto giapponese che ha fatto segnare il nuovo record nazionale in 3’52″956. Sembra molto difficile che il primato di Victor Campenaerts (55.089 km) possa cadere, ma quello di Imamura sarà comunque un tentativo interessante che allarga i confini di questa sfida.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile