L'arrivo di Strah e Archibold © Comité Olímpico Panama
L'arrivo di Strah e Archibold © Comité Olímpico Panama

Doppietta di Panama ai Campionati Centroamericani, Costa Rica domina tra le donne

Nel fine settimana a Panama si sono disputati i Campionati Centroamericani, gare per squadre nazionali ma iscritte al calendario UCI con categoria 1.2. In campo maschile, complici anche percorsi favorevoli, i padroni di casa hanno dominato nettamente su tutto il resto della concorrenza. Nella cronometro individuale di sabato il grande favorito Cristopher Jurado ha rispettato il pronostico imponendosi con 1’29” sul connazionale Franklin Archibold, terzo a 1’33” il guatemalteco Manuel Rodas; nella prova in linea invece i panamensi hanno ammazzato la corsa con una fuga a due che ha regalato l’oro ad Alex Antonio Strah con Franklin Archibold ancora d’argento, mentre i primi inseguitori sono giunti a 2’27” ed è stato Dorian Monterroso (Guatemala) a prendersi il terzo posto davanti all’altro panamense Roberto Gonzalez.

La gara in linea femminile ha visto un dominio assoluto del Costa Rica con quattro atlete ai primi quattro posto e otto tra le prime undici: il risultato notevolissimo se si pensa che la nazionale ha rischiato di non partecipare alla rassegna per un paio di positività al Covid nel team maschile nei giorni prima del viaggio. Le atlete in maglia rossa hanno gestito la corsa a piacimento e nel finale è stata Milagro Mena, atleta che nel 2020 ha vestito la maglia della Servetto, ad avvantaggiarsi e chiudere con un minuto di vantaggio sulle connazionale Maria José Vargas, Marcela Rubiano e Sharon Ramirez. Nella cronometro di sabato ben tre costaricane sono state squalificate per un errore di percorso e la vittoria è andata così a Maria José Silva del Nicaragua.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile