Il Team Sky al Tour de France © Russ Ellis
Il Team Sky al Tour de France © Russ Ellis

Ufficializzata l’armata Sky al Tour de France: tutti per Froome, c’è anche Moscon

Ultimi ma non certo gli ultimi. La ventiduesima e conclusiva formazione ad annunciare la composizione del proprio roster in vista del Tour de France non è una qualsiasi, dato che si tratta di quella capace di conquistare cinque delle ultime sei edizioni della corsa. Parliamo ovviamente del Team Sky, che ha da poco comunicato gli otto atleti che saranno impegnati a partire da sabato in Vandea.

A indossare ancora una volta il dorsale numero 1 sarà Chris Froome: fresco di assoluzione per il caso salbutamolo, il keniano bianco punta a centrare la storica doppietta Giro-Tour, oltre ad ambire alla quinta Grande Boucle di fila e al quarto grande giro ottenuto consecutivamente. Dati che, se centrati, lo renderebbero l’indiscusso protagonista delle corse a tappe del ventunesimo secolo.

Come d’abitudine, gli uomini a sua disposizione potrebbero tranquillamente essere capitani in molte delle ventuno formazioni rivali. Il ruolo di vicecapitano spetta a Geraint Thomas, recente vincitore al Critérium du Dauphiné. È il suo primo grande giro della carriera ma il colombiano Egan Bernal ha i numeri per stupire sin da subito.

Il neerlandese Wout Poels è gregario di lusso come pochi, come si è visto al Giro d’Italia. Il polacco Michal Kwiatkowski, indubbiamente il miglior aiutante al Tour 2017, è il jolly per tutti i terreni. Debutta al Tour Gianni Moscon: il trentino sarà il solito trattore fra salite e fondovalle. Completano la rosa lo spagnolo Jonathan Castroviejo, particolarmente utile nella cronometro a squadre, e il britannico Luke Rowe, ossia colui che sarà deputato a spendersi maggiormente in pianura.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile