La volata della seconda tappa del Tour de la Provence, con il successo di Prades © L'Équipe
La volata della seconda tappa del Tour de la Provence, con il successo di Prades © L'Équipe

Edu Prades vince la 2a tappa del Tour de la Provence, Gorka Izagirre leader

Si parla spagnolo nella seconda tappa del Tour de la Provence, un’impegnativa frazione di 191.6 chilometra da Istres a La Ciotat con la dura salita di Les Crêtes (3 km al 10%) nel finale. La vittoria di giornata è stata conquistata da Eduard Prades, 31enne neoacquisto della Movistar, mentre la maglia di leader l’ha presa il campione nazionale di Spagna, il basco Gorka Izagirre (Astana).

La tappa è partita con una fuga di Rudy Barbier (Israel Cycling Academy), Pierre Barbier (Natura4Ever-Roubaix Lille Métropole), Anthony Delaplace (Arkéa-Samsic), Romain Feillu (St-Michel-Auber 93), Jodok Salzmann (Maloja Pushbikers), Dries De Bondt (Corendon-Circus), Maxime Cam (Vital Concept-B&B Hôtels) e Mattia Viel (Androni Giocattoli-Sidermec) che non ha avuto più di 3’15”.

Un bel numero lo ha fatto Mauro Finetto (Delko Marseille) che a 57 km dall’arrivo è rientrato tutto solo sui superstiti della fuga: Finetto è quindi rimasto da solo al comando assieme a Delaplace, con i due che sono stati ripresi dal gruppo solamente sull’ultima salita. Finetto era anche riuscito a resistere con i migliori (Filippo Ganna aveva perso contatto in salita), ma ha dovuto alzare bandiera bianca a soli 8 chilometri dall’arrivo in un tratto in contropendenza dopo aver superato il gpm Les Crêtes.

Nel finale la tappa si è risolta con una volata tra nove corridori. Il francese Tony Gallopin (AG2R) ha provato a partire lungo in progressione per poter scegliere la miglior traiettoria nelle ultime due curve: in una di queste ha chiuso alle transenne il rimontante Simon Clarke, ma nulla ha potuto con lo spunto di Eduard Prades che dall’altro lato della carreggiata ha saltato tutti andando a conquistare la vittoria per appena mezza ruota. Gallopin ha chiuso secondo, Gorka Izagirre terzo, Clarke quarto, poi Edward Dunbar, Lilian Calmejane, Thibaut Pinot, David Gaudu e Rudy Molard dal quinto al nono posto. Philippe Gilbert ha regolato il gruppetto inseguitore a 16″.

Grazie all’abbuono per la terza posizione, Gorka Izagirre (Astana) ha conquistato la maglia di leader con 2″ di vantaggio su Thibaut Pinot, 6″ su Tony Gallopin, 10″ su Rudy Molard e 11″ su Simon Clarke.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile