Uno sfinito Vanthourenhout può finalmente alzare le braccia al cielo
Ciclocross

Michael Vanthourenhout padrone dell'Exact Cross di Sint-Niklaas

Il campione europeo conquista la terzultima corsa della stagione battendo Eli Iserbyt e Lars van der Haar. Toon Aerts quarto al rientro dopo la squalifica. Lucinda Brand domina la prova femminile

17.02.2024 16:03

Gara solitaria per il campione d'Europa

Waaslandcross di Sint-Niklaas: settima e ultima tappa dell'Exact Cross 2023-2024, la challenge senza classifica che riunisce sotto la propria bandiera tutti quei cross che si tengono nella terra del ciclocross (il Belgio), ma che non hanno trovato dimora tra Coppa del Mondo, Superprestige e X2O, oppure che vogliono rimanerne fuori cercando comunque un appoggio, rinunciando alla completa solitudine (pensiamo ad esempio alla gara che domenica prossima chiuderà il calendario, lo Sluitingsprijs di Oostmalle).

Il Waaslandcross, una classica della sabbia che ha più volte cambiato posizione nel calendario negli ultimi anni prima di trovare la propria dimensione come una delle gare conclusive della stagione invernale (stavolta è la terzultima), quest'anno ha assunto un significato particolarmente importante poiché ha visto il ritorno in corsa dopo la squalifica di Toon Aerts, il quale ha terminato ieri di scontare la propria pena.

La gara in sé non è stata esaltante, poiché il campione europeo Michael Vanthourenhout ha forzato il ritmo già sul finire del primo giro e ha poi continuato in solitaria la gara mettendo a segno un dispendiosissimo assolo che gli è valso il quarto acuto dell'annata. Alle sue spalle sono emersi come più brillanti Eli Iserbyt, secondo a 8", Joran Wyseure, solamente quinto a 20" a causa del crollo finale, e poi Lars van der Haar, terzo a 12", con lo stesso Toon Aerts, battuto allo sprint dall'ex campione dei Paesi Bassi e dunque quarto nella prova del rientro. Tutto sommato una giornata convincente, che restituisce alla disciplina uno dei suoi più validi interpreti in vista di un 2024-2025 che si prospetta ancora più combattuto di questo 2023-2024.

Lucinda Brand padrona della gara femminile

Tra le donne non c'è proprio stata partita: la campionessa nazionale dei Paesi Bassi ha preso da subito la testa della corsa e dopo due minuti aveva già archiviato il successo, palesando una superiorità sulle avversarie presenti più che coerente col resto della stagione, data l'assenza delle big con cui Lucinda Brand ha normalmente battagliato nel corso della stagione. Tutto troppo facile per lei, che ha centrato la vittoria numero sei della stagione davanti ad una coppia che sin dalle prime battute si era distinta rispetto alle rivali, ma che ha avuto bisogno di più tempo per imporsi nella lotta per il podio: Laura Verdonschot ha concluso seconda a 26" e Annemarie Worst terza a 31".

Lucinda Brand festeggia sul traguardo del Waaslandcross 

 

Tirreno-Adriatico 2024 - Analisi del percorso
Evenepoel non fa sconti in Algarve: vince la crono, ipoteca la generale