Il colpo di reni di Leknessund su Lipowitz nella prima tappa del Sibiu Tour ©Sibiu Cycling Tour
Professionisti

Sibiu Tour, la corsa è subito dura: Leknessund vince sul primo arrivo in salita

La corsa a tappe rumena parte con una arrivo in salita: il norvegese batte Lipowitz e Bennett, bene anche Scaroni

E' iniziato oggi il Sibiu Tour 2024 con la prima vittoria di Andreas Leknessund per la Uno-X Mobility, la sesta della sua giovane carriera. Il norvegese ha vinto sull'arrivo in salita di Păltiniș battendo in una volata a tre Florian Lipowitz e Georg Bennett.

Sibiu Tour 2024, la cronaca della prima tappa

La prima frazione del Sibiu Tour partiva da Sibiu e terminava con sulla salita di Păltiniș (16 km al 4.8%) dopo 193 km.

Il primo tentativo di fuga è stato quello di Sam Gademan (VolkerWessels), che è partito subito dopo il via, seguito da altri quattro corridori: Philip Heijnen (Parkhotel Valkenburg), Riccardo Biondani (General Store-Essegibi-F.Lli Curia), Julian Pöchacker (Felt Felbermayr).

La corsa ha poi dovuto essere interrotta per una decina di minuti a causa di un incidente stradale sul percorso, ed è poi ripartita con i distacchi precedenti: i cinque fuggitivi sono stati inseguiti dalla Free Palestine e dalla BORA-hansgrohe, toccando un vantaggio massimo di due minuti. In testa sono poi rimasti Heijnen e Gademan, e poi, sulla salita finale, solo quest'ultimo. Nel frattempo Biondani ha vinto lo sprint su tutti e quattro i Gran Premi della Montagna disponibili prima del finale.

Riccardo Biondani, molto attivo nella fuga di giornata ©General Store Essegibi Curia
Riccardo Biondani, molto attivo nella fuga di giornata ©General Store Essegibi Curia

Dopo che anche quest'ultimo era stato ripreso la Free Palestine ha cercato di perdere il comando della corsa: anche Chris Froome ha lavorato per i capitani, Georg Bennet e Nick Schultz, ma poi sono subentrate la Red Bull-BORA-hansgrohe e la Lotto Dstny (quest'ultima per Lennert Van Eetvelt). Il primo dei favoriti a rompere gli indugi è stato Florian Lipowitz (Red Bull-BORA-hansgrohe) che ha attacccato a  otto chilometri dall'arrivo, seguito da Georg Bennett (Free Palestine) prima e da Andreas Leknessund (Uno-X Mobility) e David De La Cruz (Q36.5) poi.

Leknessund brucia Bennet ed è il nuovo leader, domani due semitappe

Dopo che De La Cruz ha dovuto rialzarsi, Lipowitz, Leknessund e Bennet sono arrivati insieme all'ultimo chilometro. Il primo a lanciare lo sprint è stato Lipowitz che ha anticipato troppo i tempi, consentendo ad Andreas Leknessund di farsi sotto e superarlo all'ultimo, mentre Georg Bennett si è accontentato della terza piazza. Il gruppo inseguitore è arrivato a ben 58", e la volata è stata regolata da Sergio Higuita (Red Bull-BORA-hansgrohe). Christian Scaroni (Astana Qazaqstan) ha colto la settima piazza.

Leknessund ora è leader con 4" su Lipowitz e 6" su Bennett. Lipowitz è anche primo nella classifica scalatori, visto che ha appaiato Biondani a 12 punti tagliando per primo il traguardo del Gpm finale, che era posto qualche chilometro prima dell'arrivo finale. 

Domani i distacchi potrebbero subire delle variazioni, visto che è prevista una semitappa di 103 km al mattino (un circuito con partenza e arrivo a Sibiu (in totale si affronta due volte un abbordabile Gpm di 3a categoria), e una seconda semitappa al pomeriggio, una cronometro di soli 3.2 km sempre nella stessa località.

Results powered by FirstCycling.com

Biniam Girmay nel dopotappa del Tour: «Devo ringraziare anche il treno della Cofidis!»
Tour de France 2024, 9a tappa: polvere da imboscate