Richard Carapaz conquista la quinta tappa del Tour Colombia
Professionisti

L'Alto de Vino incorona Carapaz, ma è Contreras a ipotecare il Tour Colombia

L'ecuadoriano conquista la tappa regina del Tour Colombia davanti al connazionale Caicedo (2°). Contreras è 3° ed sempre più leader a una tappa dal termine. Bernal buon 4°, crolla Quintana

10.02.2024 18:43

Richard Carapaz si concede la tappa regina del Tour Colombia. El Jaguar de Tulcan ha fatto la differenza sull'Alto de Vino con un attacco nelle ultime fasi della corsa a cui nessuno è riuscito a rispondere. A fare festa è anche Rodrigo Contreras, 3° sul traguardo e saldamente leader a una tappa dal termine.

Il pirotecnico e mai banale Tour Colombia ha affrontato oggi la frazione decisiva per la classifica generale. Una tappa breve - la più breve di questa edizione con i suoi 138 chilometri - con partenza da Cota e arrivo sull'Alto de Vino. In verità la corsa è transitata per due volte sulla cima dell'Alto de Vino - a un'altitudine di 2839 metri, poco più in alto di Cota - per poi scendere fino a 700 metri sul livello del mare e ritornare in cima. Una tappa molto esigente, sebbene pedalare a certe altitudini sia la norma per tutti i corridori locali.

Una fuga corposa prende il largo nei primi chilometri

La frazione regina della corsa è stata animata da una fuga della prima ora. A comporla un totale di sedici corridori, tra i quali spiccavano Wilmar Paredes (Team Medellin), Alexis Quinteros (Team Banco Guayaquil) e Brandon Rojas (GW Erco Shimano) - i più vicini in classifica generale con un ritardo di poco superiore ai 2' - oltre a due corridori più conosciuti in Europa come Vinicius Rangel (Movistar Team) e Rait Ärm (selezione Estonia). Il gruppo di testa si è più che dimezzato nella lunga discesa che ha condotto ai piedi della salita finale; al secondo sprint intermedio, quando mancavano meno di 50 chilometri al traguardo, sette corridori formavano la fuga con un margine di 5'30" sul gruppo principale. Tra i corridori ancora all'attacco, oltre a Paredes, Quinteros, Rojas, Rangel e Ärm, figuravano Franklin Archibold (Panamá es Cultura y Valores) e Bernardo Suaza (Petrolike).

La fuga di giornata
La fuga di giornata poco prima della salita finale © Tour Colombia

La EF Education-EasyPost doma l'Alto de Vino

La fuga ha approcciato la salita finale con un vantaggio di 4'. Il ritmo in gruppo è aumentato grazie al grande lavoro della Astana Qazaqstan Team di Harold Tejada, 2° in classifica generale con un ritardo di appena 4" dal leader Rodrigo Contreras (Nu Colombia). Il ritmo imposto da Alexey Lutsenko (Astana Qazaqstan Team) ha ridotto il gruppo principale a una ventina di unità: tra coloro che hanno perso contatto anche Nairo Quintana (Movistar Team), tra i grandi favoriti della vigilia.

Il ricongiungimento con Paredes, ultimo superstite della fuga di giornata, è avvenuto a 14 chilometri dall'arrivo. La EF Education-EasyPost, in superiorità numerica, ha preso in mano la situazione lanciando all'attacco Esteban Chaves e, poco dopo, anche Richard Carapaz. L'ecuadoriano ha fatto la differenza insieme a Contreras, ma a 6 chilometri dall'arrivo il lavoro di Jonathan Caicedo (Petrolike) e Egan Bernal (selezione Colombia) ha riportato sotto tutti i migliori ad esclusione di Tejada e Ivan Sosa (Movistar Team).

A 4 chilometri dal traguardo, ecco lo scatto decisivo di Carapaz: l'ecuadoriano ha fatto subito il vuoto nonostante l'iniziale resistenza di Caicedo, mentre Contreras è sembrato per la prima volta in difficoltà con un margine di 40" da controllare in classifica generale. Carapaz ha proseguito nella sua azione, entrando nell'ultimo chilometro in solitaria e andando a conquistare la sua seconda vittoria stagionale. Caicedo ha chiuso 2°, appena davanti a Contreras che è riuscito a difendere la maglia gialla. Giornata positiva anche per Bernal, oggi 4° e sempre più simile al Bernal pre-incidente. Crollo per Quintana, staccato di diversi minuti sul traguardo.

La tappa di domani con arrivo a Bogotà chiuderà questa edizione. Solo l'Alto de Patios (2.9 chilometri al 7.2%), fissato a pochi chilometri dall'arrivo, separa Rodrigo Contreras dalla conquista del Tour Colombia 2024.

I risultati sono offerti da FirstCycling.com

Vuelta a Andalucía/Ruta del Sol 2024 - Analisi del percorso
Frigo ci crede, ma il Provence è provincia di Pedersen