Gustavo César Veloso @ Voz de Galicia
Gustavo César Veloso @ Voz de Galicia

Volta a Portugal: Gustavo César Veloso vince a Senhora da Graça

Grande spettacolo nella prima tappa di alta montagna di questa Volta a Portugal: sul tradizionale traguardo della Senhora da Graça ad imporsi è stato lo spagnolo Gustavo César Veloso, già vincitore delle ultime due edizioni della massima corsa a tappe portoghese. Per Gustavo César Veloso si tratta della seconda vittoria stagionale mentre la W52-FC Porto festeggia il secondo successo in questa Volta a Portugal dopo il prologo di Rafael Reis.

La tappa è stata animata da una fuga di Domingos Gonçalves (Caja Rural) e Yannick Yssaad (Armée de Terre) con quest’ultimo che purtroppo è caduto a poco più di 30 chilometri dall’arrivo lungo la discesa del Barragem do Alvão (salita di prima categoria) ed è stato costretto al ritiro. Nell’avvicinamento alla dura salita finale Gonçalves è stato ripreso dal gruppetto della maglia gialla Rui Vinhas ristretto a circa 25 unità e tirato con forza dagli uomini della Efapel.

Sull’ascesa conclusiva (8.8 km al 7.7%) gli scatti dei big sono iniziati già dopo poche centinaia di metri: il primo allungo lo ha portato Joni Brandão, ben marcato da Gustavo César Veloso. Proprio questi due uomini hanno dimostrato di essere tra i più in forma del lotto e a sei chilometri dall’arrivo hanno attaccato di nuovo riuscendo a guadagnare terreno: l’unico capace di accordarsi a loro è stato Daniel Silva (Radio Popular) che poi ha contrattaccato riuscendo a rimanere solo in testa. Nell’ultimo chilometri i due inseguitori si sono riavvicinati e a 400 metri dall’arrivo Gustavo César Veloso è entrato in scena con una brutale accelerazione che gli ha permesso di riprendere e staccare Silva andando a vincere la tappa.

Daniel Silva ha chiuso secondo a 4″, Joni Brandão terzo a 11″ e poi troviamo altri due uomini della W52-FC Porto che ha dato una grande dimostrazione di forza e compattezza in salita: quarto è stato Raul Alarcón, quinto il leader della generale Rui Vinhas staccati di 33″ e 34″ rispettivamente. Rui Vinhas adesso è sempre in testa con 2’48” di vantaggio sul compagno di squadra Gustavo César Veloso, Joni Brandão invece è terzo a 3’04”. Giornata difficile per Rinaldo Nocentini che comunque ha chiuso al 13° posto di tappa a 1’09” dal vincitore.

Archivio

La vignetta di Pellegrini