L'esultanza di Mathieu van der Poel per la vittoria al Baloise Belgium Tour © Belga
L'esultanza di Mathieu van der Poel per la vittoria al Baloise Belgium Tour © Belga

Giro del Belgio, nella seconda tappa parata di stelle: Van der Poel batte Gilbert e Van Aert

Quando si dice avere un podio di qualità. Una perfetta sintesi per descrivere i primi tre al traguardo dell’odierna tappa del Baloise Belgium Tour: al termine della Knokke Heiste-Moorslede di 199 km tre campioni del mondo hanno monopolizzato l’ordine d’arrivo. A vincere, in uno sprint a ranghi ridotti, è stato Mathieu van der Poel.

Il fenomenale figlio e nipote d’arte è stato grande protagonista in questi giorni. Domenica, nella Coppa del Mondo di MTB, ha concluso ottavo al Albstadt dopo essere partito in ultima fila. Oggi il ventiduenne prodigio della Beobank-Corendon ha battuto nientemeno che Philippe Gilbert (Quick Step Floors), già in palla nella gara del rientro, e la sua storica nemesi Wout Van Aert (Veranda’s Willems-Crelan).

Con loro sono giunti Oliver Naesen (Nazionale belga), Olivier Pardini (WB Veranclassic Aqua Protect), il francese Florian Sénéchal (Cofidis, Solutions Crédits) e Tiesj Benoot (Lotto Soudal). A 3″ hanno tagliato il traguardo Tony Martin (Team Katusha) e Julien Vermote (Quick Step Floors).

Il nuovo capoclassifica è Gilbert che ora guida con 6″ su Van Aert e 8″ su Naesen. Domani cronometro di 13.4 km a Beveren.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile