Richie Porte parla dall'ospedale di Chambéry © Twitter
Richie Porte parla dall'ospedale di Chambéry © Twitter

Tour, Richie Porte parla dall’ospedale: «Sono deluso, ma sono stato fortunato» – VIDEO

Dopo la caduta nella discesa del Mont du Chat, Richie Porte rimane ricoverato presso l’ospedale di Chambéry. Il corridore australiano si è procurato una frattura della clavicola e del bacino, motivo per cui rimarrà presso il nosocomio francese ancora per qualche giorno.

Il trentaduenne del BMC Racing Team ha parlato della sua situazione: «Ho ancora un po’ di dolore, ma ora va meglio. Tuttavia sono deluso, perché io e il team eravamo in gran forma. È brutto lasciare a metà il lavoro; tuttavia, dopo aver visto il video dell’incidente, sono fortunato ad essermela cavata tutto sommato con poco».

A proposito della caduta, il tasmaniano rivela: «So di aver impostato la curva in un momento in cui non andavamo veloci; ricordo di aver bloccato il freno posteriore e, all’improvviso, ecco la caduta. Un momento dopo ero sull’erba nella semicurva e poi per terra. Sono rimasto cosciente per tutto il tempo e ricordo tutto. Ringrazio i medici di corsa e dell’ospedale che sono stati perfetti».

In merito al ritorno alle corse, Porte spiega: «Non penso di risalire in sella così presto, e penso che il team sia d’accordo con me. Mi hanno detto di pensare a recuperare senza fretta. Nonostante tutto mi auguro di poter rimetter la maglia del BMC Racing Team prima di fine anno».

Per quanto riguarda gli altri ritirati a seguito di caduta, Manuele Mori ha potuto tornare a casa, così come Geraint Thomas. Deve aspettare ancora qualche giorno Robert Gesink, alle prese con una frattura alla vertebra L1.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile