Martina Fidanza sul podio agli Europei juniores su pista di Anadia © Federciclismo
Martina Fidanza sul podio agli Europei juniores su pista di Anadia © Federciclismo

EuroPista u23 e juniores, nella prima giornata oro per Fidanza nello Scratch e due bronzi

Arrivano buone notizie per i colori azzurri nella prima giornata degli Europei su pista delle categorie under 23 e juniores. Ad Anadia, in Portogallo, i nostri connazionali hanno conquistato tre medaglie. L’alloro più prestigioso viene dallo Scratch femminile juniores grazie a Martina Fidanza. La bergamasca della Eurotarget-Still Bike ha fatto suo l’oro, superando la ceca Petra Sevcikova e la britannica Jenny Hall. La diciassettenne mantiene così in Italia il titolo, vinto un anno fa da Letizia Paternoster.

Terzo gradino del podio per Francesca Pattaro. La padovana della BePink ha infatti nettamente superato la rivale tedesca nella sfida per il bronzo dell’Inseguimento individuale femminile under 23. 3’35″417 il tempo della ventiduenne, che ha distanziato di oltre 4″ l’avversaria. L’oro, per il secondo anno consecutivo, va alla polacca Justyna Kaczkowska che ha avuto vita facile sulla britannica Eleanor Dickinson.

A livello maschile, la medaglia è giunta grazie a Michele Gazzoli. Il bresciano della Aspiratori Otelli ha conquistato il bronzo nello Scratch maschile juniores. Davanti al diciottenne hanno terminato il ceco Daniel Babor e il polacco Filip Prokopyszyn.

Nelle altre prove, quinto posto di Rachele Barbieri nell’Eliminazione femminile under 23. Nella neonata prova vittoria per la britannica Emily Nelson davanti alla lituana Olivija Baleisyte e alla spagnola Ziortza Isasi. Nell’Eliminazione maschile under 23 ottavo posto per Enrico Zanoncello; sul gradino più alto del podio il padrone di casa Rui Oliveira, che ha superato il polacco Damien Slawek e il russo Maksim Piskunov.

Nell’Inseguimento individuale maschile under 23 oro al britannico Mark Stewart, argento al portoghese Ivo Oliveira e bronzo al polacco Daniel Staniszweski. Nelle retrovie i due azzurri: quindicesimo Nicolas Della Valle, sedicesimo Alexander Konychev. Disputate infine le prove della Velocità a squadre juniores. A livello femminile vittoria della Russia sulla Germania e sulla Gran Bretagna; a livello maschile un altro successo della Russia sulla Polonia e sulla Germania. In queste due prove non erano presenti gli italiani.

Domani sono nove le finali in programma. Tra gli under 23, le Velocità a squadre e gli Scratch di ambo i sessi; tra gli juniores, gli Inseguimenti a squadre e le Eliminazioni di ambo i sessi e il Km da fermo maschile.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile