Warren Barguil impegnato al Tour de France © ASO
Warren Barguil impegnato al Tour de France © ASO

Ora è ufficiale: Warren Barguil passa alla Fortuneo-Oscaro. Con lui anche Moinard

Si tratta di una delle mosse di mercato che destano maggior scalpore degli ultimi anni, in quanto si tratta di un corridore appena reduce dalla miglior prova della ancor breve carriera che rompe il contratto con un team World Tour per firmare con una formazione Professional.

Il protagonista è Warren Barguil, il quale aveva un contratto anche per il con il Team Sunweb. Ma le parti si sono accordate per la rottura anticipata del sodalizio. Il venticinquenne ha scelto di tornare in patria alla Fortuneo-Oscaro; l’atleta bretone rimarrà nella compagine della sua regione per le prossime tre stagioni.

Si tratta di un passo in avanti per la compagine di Emmanuel Hubert che, con l’appoggio degli sponsor, ha messo mano al portafoglio per avviare questo rinnovato progetto. Barguil sarà la pietra angolare della squadra, ed avrà al suo fianco un esperto gregario; è stato infatti ingaggiato anche Amaël Moinard, esperto trentacinquenne proveniente dal BMC Racing Team.

Il massimo dirigente della formazione ha affermato: «È con immensa soddisfazione dell’arrivo nel team di un campione come Warren. Potrà contare su tutta la forza della squadre che attende da tempo di un leader forte, capace di vincere nelle più grandi corse internazionali. Il nostro progetto è costruito grazie ad uno staff che ha dimostrato competenza: sotto la guida di Sébastien Hinault e degli altri direttori sportivi, i corridori si sono ben comportati. Ma un simile progetto necessita di rinforzi in tutti i settori, fra cui altri corridori provenienti dal World Tour, che verranno annunciati nelle prossime settimane».

Dal canto suo, Barguil ha affermato: «Sono felice di raggiungere la squadra, di cui ho osservato la costante crescita negli ultimi anni. L’ultimo Tour ha mostrato la presenza di un solido collettivo e di individualità capaci di ben figurare anche al massimo livello. Emmanuel Hubert ha l’ambizione di far crescere la squadra con un progetto che trovo eccitante, considerando che si propone di conquistare grandi risultati internazionali mantenendo lo spirito familiare. Il progetto che abbiamo assieme è a medio termine, per cui procederemo passo dopo passo. Inoltre sono felice di tornare alle origini in un team bretone».

L’esperto Moinard ha aggiunto: «Sono stato sedotto dalla proposta di Hubert e di Barguil; conosco bene Warren e ho voglia di aiutarlo a raggiungere i suoi obiettivi, creando un nucleo solido attorno ad un leader forte e carismatico. Raggiungo un team già performante e dallo spirito garibaldino».

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile