La gioia di Elie Gesbert, vincitore della prima tappa del Tour du Limousin © Tour du Limousin
La gioia di Elie Gesbert, vincitore della prima tappa del Tour du Limousin © Tour du Limousin

Tour du Limousin, va in porto la fuga con Gesbert. Nei 10 Gavazzi, Napolitano e Vendrame

Era attesa una volata, ma così non è stato nella prima tappa del Tour du Limousin. La Panazol-Rochechouart di 168 km ha visto infatti due corridori, partiti in fuga poco dopo il km 45, giungere sin sul traguardo. Sullo strappetto conclusivo il più giovane dei due ha staccato l’avversario, che in precedenza aveva provato l’assolo nel tratto in pianura.

A tagliare il traguardo a braccia alzate è stato Elie Gesbert. Il ventiduenne della Fortuneo-Oscaro coglie il secondo successo stagionale dopo quello ottenuto al Tour de Bretagne. Secondo posto, distanziato di 8″, per Flavien Dassonville (HP BTP-Auber 93), sempre protagonista nelle prove del calendario francese.

Il gruppo, giunto a 18″, è stato regolato da Mathieu van der Poel (Beobank-Corendon), seguito dal compagno di squadra Gianni Vermeersch. Completano la top 10 Julien Simon (Cofidis, Solutions Crédits), Alexis Vuillermoz (AG2R La Mondiale), Justin Jules (WB Veranclassic) e il trio azzurro Francesco Gavazzi (Androni Giocattoli), Danilo Napolitano (Wanty-Groupe Gobert) e Andrea Vendrame (Androni Gicoattoli).

Domani si affronterà la Fursac-Les Monts de Guéret Le Maupuy di 185.8 km, con arrivo in salita.

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile