Caleb Ewan vince la sesta tappa del Tour of Britain © Tour of Britain
Caleb Ewan vince la sesta tappa del Tour of Britain © Tour of Britain

Tour of Britain, Ewan centra il terzo successo. Quinto Andrea Pasqualon

La sesta tappa del Tour of Britain si è disputata fra Newmartket e Aldeburgh sulla distanza di 186.9 km. La fuga di giornata si forma al km 10 e vede la presenza di sette atleti. Vanno in avanscoperta i britannici Jacob Hennessy (Gran Bretagna), James Shaw (Lottto Soudal), Conor Swift (Madison Genesis) e Harry Tanfield (Bike Channel Canyon), i neozelandesi Regan Gough (An Post Chain Reaction) e Hayden McCormick (ONE Pro Cycling) e l’italiano Enrico Barbin (Bardiani CSF).

Il margine massimo di 3’05” viene toccato in prossimità del km 40 e i battistrada riescono a disputare una prova decisamente solida. Il gruppo deve infatti impegnarsi per tenerli a bada, in un pomeriggio caratterizzato da un vento forte. I sette iniziano gli ultimi 25 km con 2′ di margine su un gruppo sempre più famelico.

Il drappello di testa perde prima Tanfield e poi, a circa 7 km dal termine, Barbin. Il quintetto prova ancora a rimanere davanti, con Shaw ultimo a resistere: il neopro’ viene ripreso ai meno 3 km. Ma non tanto dal gruppo quanto da un contrattaccante, ossia Alex Dowsett. Il cronoman del Movistar Team rimane in avanscoperta per circa 1 km prima di essere riassorbito dal plotone, tirato dal Team Sky.

Si giunge così all’ultimo km con la Quick Step Floors tutta in testa in favore di Fernando Gaviria. L’asfalto bagnato e l’ultima curva a destra fanno tentennare il treno belga; ad approfittare della situazione è Caleb Ewan. L’australiano, uscito benissimo dalla curva incriminata, parte da lontano e, con la sua consueta posizione avanzata sul manubrio, è imprendibile per tutti. Il ventitreenne della Orica-Scott coglie la decima affermazione stagionale.

Secondo posto per Fernando Gaviria (Quick Step Floors), alle cui spalle si sono posizionati Dylan Groenewegen (Team LottoNL-Jumbo), Alexander Kristoff (Team Katusha-Alpecin) e un ottimo Andrea Pasqualon (Wanty-Groupe Gobert), quinto. Completano la top 10 Brenton Jones (JLT Condor), Enzo Wouters (Lotto Soudal), Edvald Boasson Hagen (Team Dimension Data), Patrick Bevin (Cannondale-Drapac) e Michael Kwiatkowski (Team Sky).

In classifica non cambia nulla, con Lars Boom che continua a comandare con 8″ sul compagno di squadra in casa Team Lotto NL-Jumbo Victor Campenaerts.

Domani sfida di 185.1 km tra Hemel Hempsted e Cheltenham. A differenza del resto delle giornate, si dovrebbe assistere ad un arrivo quantomeno a ranghi ristretti, con un gpm di seconda categoria posto a 9 km dal traguardo.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile