L'esultanza di Cominelli all'arrivo © Asd Romano Scotti
L'esultanza di Cominelli all'arrivo © Asd Romano Scotti

Cominelli e Teocchi fanno festa a Ferentino

Seconda tappa del Giro d’Italia Ciclocross: i giovani Folcarelli e Casasola in testa alle classifiche

Ferentino supera a pieni voti l’esame del Giro Italia Ciclocross. La Mtb Ferentino Biker, in collaborazione con l’Asd Romano Scotti, ha portato per la prima volta nella città ciociara una gara valevole per il GIC, e la grande presenza di corridori in tutte le categorie ha ripagato ampiamente lo sforzo della società organizzatrice. Oltre 550 sono state le presenze dei corridori tra tutte le categorie che si sono sfidate sul circuito di circa 3 km allestito per l’occasione. Tra le autorità, sono stati presenti il sindaco di Ferentino e presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo insieme all’assessore allo sport Luca Bacchi. Per il Comitato Regionale del Lazio FCI non sono mancati il presidente Antonio Zanon, il vicepresidente Tony Vernile, il presidente del comitato provinciale di Frosinone Lucio Parravano e Guglielmo Retarvi. La manifestazione è stata valevole anche per la classifica del circuito regionale Trofeo Romano Scotti Gruppo Forte Lazio Cross e ha visto gareggiare anche i bambini su un circuito short track per le categorie da G1 a G5.

La gara degli uomini Open è stata dominata da Cristian Cominelli (Prd Sport Factory Team): il bresciano ha conquistato la testa della corsa fin dai primi minuti ed è stato autore di un lungo duello con Antonio Folcarelli (Race Mountain Folcarelli), Stefano Capponi (Pro Bike Riding Team), Matteo Vidoni (Team Velociraptors) e Lorenzo Calloni (Trentino Cross Giant Smp). Quest’ultimo ha perso terreno con il passare dei giri a causa di alcuni guasti meccanici. Poco oltre metà gara, Cominelli è riuscito a fare il vuoto, staccando Folcarelli, unico corridore in grado di tenere le sue ruote fino a quando si è involato verso il successo. Il bresciano conquista la seconda prova del Giro Italia Ciclocross; Folcarelli, grazie al secondo posto al traguardo, veste la maglia rosa di leader della classifica generale oltre alla maglia bianca di migliore Under 23. Al terzo posto si piazza un generoso Stefano Capponi, davanti a Vidoni e a Patrick Favaro (Cicli Taddei).

Imperioso è stato il successo della campionessa europea Chiara Teocchi: per l’atleta della Bianchi-Countervail, questa è stata l’ultima gara con la maglia di campionessa europea conquistata lo scorso anno a Pontchateau. La bergamasca guadagna la testa della corsa fin da subito, sfruttando anche una partenza non perfetta della maglia rosa Sara Casasola (Trentino Cross Giant Smp). Alle spalle della Teocchi si forma quindi un terzetto inseguitore composto, oltre che dalla Casasola, anche dalla sua compagna Alessia Bulleri e da Silvia Persico (Valcar PBM). A poco più di metà gara la Teocchi ha accumulato più di 30″ di vantaggio sulla Casasola, che le permette di vincere senza nessun problema la gara Open femminile; la Casasola resta in possesso della maglia rosa Open femminile. La migliore al traguardo delle donne Juniores è stata Nicole Fede (Valcar PBM), che conserva la maglia bianca.

Il bellissimo percorso allestito a Ferentino ha permesso di vivere una gara molto equilibrata tra gli Juniores. 5 uomini hanno conquistato la testa della corsa fin dalle prime curve: Emanuele Huez (Ktm Protek Dama), la maglia rosa Filippo Fontana (Trentino Cross Smp), Federico Ceolin (Velociraptors), Marco Pavan (Cadrezzate) e Loris Conca (Biringhello). Questi corridori si sono alternati regolarmente in testa per buona parte di gara, con Pavan che si è staccato solo nel finale. In un tratto particolarmente tecnico, Filippo Fontana è riuscito a fare la differenza sugli altri corridori, guadagnando circa 20 metri, quel tanto che gli è bastato per vincere anche la seconda tappa del Giro Italia Ciclocross.

Molto emozionante è stata la gara degli Allievi: in maglia rosa, Gabriele Torcianti (Bici Adventure) è partito molto bene, ma dopo aver concluso la prima tornata è stato vittima di una caduta. La testa della corsa è stata conquistata da Gabriel Fede (Cadrezzate), il quale ha dovuto lottare curva dopo curva con Daniel Cassol (Trentino Cross) ed Ettore Loconsolo (Ludobike). In questo duello a tre si è inserito quasi fino alla fine della gara anche Lorenzo Masciarelli (Team Masciarelli). La gara si conclude con il bellissimo sprint di Gabriel Fede, che supera sia Loconsolo che Cassol. Quest’ultimo ottiene la grande soddisfazione di conquistare la maglia rosa. Tra le donne Allieve, si conferma senza problemi l’umbra Letizia Brufani (Lu Ciclone), che festeggia la seconda vittoria su due gare al Giro Italia Ciclocross.

Federico De Paolis (Race Mountain Folcarelli) si impone nella categoria degli Esordienti. Per lui è arrivata la vittoria in maglia rosa al termine di una corsa che lo ha visto battagliare con Ivan Carrer (Team Eurobike) e Andrea Micaletto (Mtb Casarano), che chiudono in quest’ordine. Il successo della maglia rosa non è mai stato messo in discussione. Tra le donne Esordientiottiene due vittorie su due gare anche Eleonora Ciabocco (Team Di Federico Pink), la quale, nonostante una caduta iniziale, è riuscita a fare il vuoto rispetto alle sue più dirette avversarie. Sul podio con lei salgono Margherita Oggero (Elba Bike Scott) ed Elisa Giunta (Punto Bici Aprilia).

Nella categoria promozionale G6 bella vittoria per Nico Biagi (Elba Bike Scott) davanti a Davide Spadaccia (Punto Bici Aprilia) e Anthony Montrone (Andria Bike). Tra le donne si impone Aurora Pallagrosi (Team Bike Civitavecchia) davanti a Sofia Capagni (Race Mountain Folcarelli) e a Martina Parotto (Punto Bici Aprilia).

Come di consueto, la giornata di gare è iniziata con le categorie Master. Nella prima fascia la vittoria è andata alla maglia rosa Massimo Folcarelli (Race Mountain Folcarelli), che ha sempre tenuto in pugno la situazione. Alle sue spalle si piazzano Fabrizio Trovarelli (Bikelab) e Leonardo Caracciolo (Centro Bici Team Terni). Tra i Master di seconda fascia, bellissima vittoria del tricolore Luigi Carrer (Team Eurobike), che riesce ad approfittare di una caduta della maglia rosa Gianfranco Mariuzzo (Mtb Santa Marinella), avvenuta nella zona degli ostacoli artificiali. Alle spalle di Carrer si piazzano Gianni Panzarini (Drake Team Cisterna) e Sauro Nocenti (Scott Pasquini). Tra le donne Master vittoria della maglia rosa Sabrina Di Lorenzo (Asd Di Lorenzo) davanti a Claudia Cantoni (Team Bike Civitavecchia).

 

Comunicato Stampa a cura dell’Ufficio Stampa Asd Romano Scotti

 

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile