Fabio Aru in maglia di campione italiano © EFE
Fabio Aru in maglia di campione italiano © EFE

Fabio Aru delinea il programma 2018: Giro d’Italia, poi Vuelta e Mondiale

In un’intervista a La Gazzetta dello Sport, Fabio Aru ha iniziato a delineare i suoi programmi agonistici per la stagione 2018: lo scalatore sardo che ha lasciato l’Astana per approdare da Giuseppe Saronni alla UAE Team Emirates ha come obiettivi principali il Giro d’Italia e poi il durissimo Campionato del Mondo di Innsbruck. La stagione di Aru passerà sicuramente per l’Abu Dhabi Tour (21-25 febbraio) e la Tirreno-Adriatico, ma potrebbe esserci spazio anche per un’altra prova per aprire la stagione; in seguito il Cavaliere dei Quattro Mori non esclude la partecipazione alla Milano-Sanremo, in ballottaggio con la Volta a Catalunya.

Prima del Giro d’Italia, Fabio Aru sarà al Tour of the Alps (16-20 aprile) dove verrà affrontato anche il circuito iridato e poi ha manifestato la propria volontà di volare in Belgio per debuttare alla Liegi-Bastogne-Liegi. Dopo la corsa rosa invece le attenzioni si concentreranno sul Mondiale, da preparare attraverso la partecipazione alla Vuelta a España.

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile