Il logo dell'AlAsayl Cycling Team
Il logo dell'AlAsayl Cycling Team

AlAsayl Cycling Team, la prima squadra femminile del Medioriente

Questa mattina sono diventate 46 le squadre femminili registrate all’UCI per la stagione 2018: l’ultima novità è rappresentata dall’AlAsayl Cycling Team che scrive una piccola pagina di storia diventando la prima squadra femminile del Medioriente iscritta alla federazione internazionale. La squadra ha sede ad Abu Dhabi negli Emirati Arabi Uniti e presenta un organico di otto atlete: oltre alle locali Nadin Almaskari, Alyazia Al-Nahyan e Shouq Alnowais ci sono l’iraniana Mandana Dehghan, l’uzbeka Ekaterina Knebeleva, la malese Grace Phang, l’irlandese Roisin Thomas e l’egiziana Ebtissam Zayed Ahmed.

La settimana scorsa il presidente dell’UCI David Lappartient era volato proprio negli Emirati Arabi Uniti per ricevere il Mohammed Bin Rashid Al Maktoum Creative Sports Award per la strategia per lo sviluppo del ciclismo femminile che, grazie anche alla notizia di oggi della crescita della AlAsayl Cycling Team (la squadra era già attiva dall’anno scorso nelle gare minori mediorientali), inizia a prendere molto più piede anche in paesi non tradizionali.

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile