Mathieu Van der Poel vince il Superprestige di Hoogstraten
Mathieu Van der Poel vince il Superprestige di Hoogstraten

Van der Poel passeggia a Hoogstraten e mette in cassaforte il Superprestige

Un nuovo monologo senza pause e Mathieu Van der Poel centra l’ennesima vittoria stagionale: nel cross di Hoogstraten, valido come penultima tappa del Superprestige, l’olandese della Corendon-Circus ha gestito la situazione nei primi tre giri, poi al quarto si è involato (mentre era già al comando insieme al fratello David e a Wout Van Aert) e l’hanno rivisto al traguardo.

Il Campione del Mondo era partito un po’ frenato, poi per un attimo è parso poter tenere testa al Fenomeno, ma in realtà non c’è stato verso di opporre alcunché allo scatenato Mathieu: peraltro, la giornata è stata veramente negativa per l’iridato, il quale è sembrato piuttosto scarico e a corto di argomenti. L’unica cosa che è riuscito a fare è stata stazionare nel nutrito gruppo inseguitore, nel quale a turno Toon Aerts, Michael Vanthourenhout e Tim Merlier hanno tentato di alzare il livello dello scontro. Van Aert sperava di strappare se non altro un buon piazzamento al traguardo per giocarsi il tutto per tutto sabato prossimo nel gran finale di Middelkerke, ma così non è stato.

All’ultimo dei nove giri, mentre Van der Poel arrivava in carrozza al traguardo, Laurens Sweeck ha dato luogo a un potente attacco che gli ha permesso di staccare tutti gli altri e di dimezzare il distacco dal leader della corsa, andando a chiudere al secondo posto a 22″ dal vincitore. A 30″ David Van der Poel ha vinto la volatina per il podio su Michael Vanthourenhout, quinto a 32″ si è piazzato Tim Merlier; e solo sesto, a 35″ dal rivale, ha chiuso Wout Van Aert. La top ten è stata completata da Toon Aerts a 38″, Gianni Vermeersch a 40″, Tom Meeusen a 46″ e Wietse Bosmans a 1’03”. Malissimo Lars Van der Haar, appena 11esimo a 1’48”.

La classifica, che alla vigilia vedeva Van Aert guidare con 86 punti contro gli 85 di Van der Poel, si è ovviamente ribaltata, e ora pare difficile che il Rollingstone di Herentals possa puntare a vincere il Superprestige, a meno di clamorose controprestazioni dell’olandese sabato prossimo. MVDP è arrivato a 100 punti, WVA insegue a 96; Sweeck (76 punti) supera in un colpo solo Aerts (quarto a 71) e Van der Haar, che perde due posizioni e ora è a quota 69.

 

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile