L'arrivo nella terza tappa della Ronde de l'Isard © Ronde de l'Isard
L'arrivo nella terza tappa della Ronde de l'Isard © Ronde de l'Isard

Ronde de l’Isard, in volata spunta il bielorusso Shauchenka. Sesto Fedeli

Volata generale nella terza tappa della Ronde de l’Isard, corsa pirenaica dedicata agli under 23. A imporsi, a sorpresa, al termine della Lévignac-Boulogne sur Gesse è stato Siarhei Shauchenka. Questo ventenne bielorusso ha fatto parte nella passata stagione del Centre Mondiale du Cyclisme, il gruppo dell’UCI riservato ai migliori giovani dei paesi “minori” del mondo del pedale.

Tesserato quest’anno con il club dilettantistico del Team Cycliste Azuréen, il bielorusso ha avuto la meglio sul belga Julian Mertens (Lotto Soudal Under 23), sul francese Clément Champussin (Chambéry Cyclisme Formation), sullo spagnolo Mikel Alonso (Fundacion Euskadi), sul belga Maxim Van Gils (Lotto Soudal Under 23) e sull’italiano Alessandro Fedeli (Trevigiani Phonix-Hemus 1896).

Continua a guidare la classifica generale il britannico Stephen Williams (SEG Racing Academy), che possiede 23″ su Mertens e 31″ su Aurélien Paret Peintre (Chambéry Cyclisme Formation). Domani l’ultima frazione, da Salies su Salat a Saint Girons: 152.4 i km con il Col d’Agnes e il terribile Mur de Péguère nella seconda metà.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile