Pavel Sivakov in azione al Giro d'Italia under 23 2017 © Giro d'Italia under 23
Pavel Sivakov in azione al Giro d'Italia under 23 2017 © Giro d'Italia under 23

Giro Under 23, l’UCI approva il format della cronometro «real time»

Manca meno di un mese alla seconda edizione del rinato Giro d’Italia Under 23, che partirà giovedì 7 giugno con un prologo a Forlì e si concluderà sabato 16 con due semitappe nel trevigiano, l’ultima delle quali una cronometro di 22.4 km con il traguardo posto in cima al Muro di Ca’ del Poggio.

Proprio tale prova non sarà una consueta cronometro individuale ma presenterà un format innovativo e sperimentale. E che ha ricevuto luce verde dall’UCI, che ha quindi consentito la disputa di tale gara come richiesto dagli organizzatori. La sfida vedrà i migliori della classifica generale partire non ad intervalli fissi ma in base all’ordine della graduatoria: a partire dalla maglia rosa gli altri big scatteranno a seconda del distacco accumulato. Ricalcando il sistema della gundersen utilizzato nelle discipline nordiche, il primo di questi corridori a tagliare il traguardo sarà il vincitore del Giro d’Italia.

Il coordinatore delle squadre nazionali Davide Cassani si esprime così: «Praticamente ci sarà una classifica generale aggiornata metro dopo metro e in base all’arrivo sul traguardo avremo subito le prime posizioni definitive della classifica generale del Giro d’Italia Under 23». La gara sarà inoltre trasmessa in diretta tv da RaiSport.

Visita lo store di Cicloweb!

Dal nostro Store

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile