Ben O'Connor impegnato nella tappa di Iseo © Dimension Data
Ben O'Connor impegnato nella tappa di Iseo © Dimension Data

Gli altri ritiri al Giro: clavicola rotta per O’Connor, lutto per Cherel

Sono stati in tutto ben 7 i ritiri avvenuti nella durissima tappa odierna del Giro d’Italia: con Aru e gli altri  (c’è una smentita da fare sul nome inizialmente circolato di Alexey Lutsenko, giunto tra l’altro 34esimo all’arrivo) altri 4 corridori non sono arrivati sullo Jaufferau. Chi fiaccato da tosse e raffreddore, come l’esperto William Bonnet (Groupama – FDJ) ed il giovane scalatore Louis Vervaeke (Team Sunweb), chi ha invece dovuto interrompere sul più bello un Giro fin qui ecomiabile, come l’australiano Ben O’Connor. Il capitano della Dimension Data, caduto nella discesa del Sestriere, ha riportato la frattura della clavicola destra: stamattina alla partenza era 12esimo, con la prestazione odierna sarebbe potuto finire nella top ten della generale oltre che consolidare il terzo posto nella classifica dei giovani.
Ritiro particolare per Mikael Cherel, uno degli uomini più pimpanti dell’Ag2r: il corridore francese è stato colpito da un lutto ieri sera. Ha provato a partire stamattina, per poi fermarsi in cima al Colle delle Finestre.

Visita lo store di Cicloweb!

Dal nostro Store

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile