Vincenzo Nibali impegnato al Critérium du Dauphiné © Bettiniphoto
Vincenzo Nibali impegnato al Critérium du Dauphiné © Bettiniphoto

Ranking UCI, sempre terzo Viviani. Nibali torna ottavo, l’Italia guadagna ancora

Nove le gare UCI disputatesi nella passata settimana, con l’ovvio proscenio preso dal Critérium du Dauphiné. Sono tuttavia lievi le modifiche al ranking UCI maschile con delle variazioni degne di nota ma che non rivoluzionano la situazione. Resta ovviamente primo con ampio margine Christopher Froome: il britannico del Team Sky perde però i punti ottenuti nell’edizione 2017 della corsa francese e scende a quota 4633.43 punti.

Peter Sagan (Bora Hansgrohe) è sempre secondo con 3753 punti: lo slovacco, per mantenere questo punteggio nel prossimo aggiornamento, dovrebbe ottenere un’altra vittoria e un secondo posto al Tour de Suisse attualmente in corso di svolgimento, traguardo che può essere alla sua portata.

Sempre terzo e sempre con 3331 punti in dote Elia Viviani: il veronese della Quick Step Floors può guardare con assoluta tranquillità nel mantenere tale piazzamento per tutto il mese di giugno. È sempre quarto ma guadagna terreno Alexander Kristoff: il norvegese della UAE Team Emirates beneficia del successo ottenuto al GP du Canton d’Argovie e ora possiede 2806 punti.

Rimangono stabili nei piazzamenti e con leggerissimi scostamenti l’australiano Michael Matthews (Team Sunweb) con 2528 punti e i belgi Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) con 2478.9 e Tim Wellens (Lotto Soudal) con 2466. Guadagna una posizione Vincenzo Nibali: il messinese della Bahrain Merida è ora ottavo con 2453 punti.

Sale di una piazza anche Romain Bardet (AG2R La Mondiale) con 2343: per entrambi la ragione risiede nell’assenza di Alejandro Valverde dal Dauphiné, con lo spagnolo del Movistar Team sceso a quota 2324 punti. Sale invece di due posizioni il terzo italiano, ossia Diego Ulissi: il livornese della UAE Team Emirates è ora a quota 1989 punti.

La classifica per nazioni non conosce cambi nei piazzamenti. L’Italia guadagna sempre più per merito di Damiano Caruso, protagonista al Critérium du Dauphiné: gli azzurri ora vantano 15415.94 punti mentre il Belgio è sostanzialmente fermo a quota 13888.26 punti.

Terza la Francia con 11906 punti, quarti i Paesi Bassi con 10794.57 punti e che si devono guardare dall’arrembante Gran Bretagna, ora quinta con 10652.74 punti. La Spagna è sesta con 9687 punti mentre la Colombia è settima con 9152.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile