Edoardo Affini fa suo il titolo nazionale in linea under 23 © Ossola
Edoardo Affini fa suo il titolo nazionale in linea under 23 © Ossola

Edoardo Affini è il nuovo campione italiano under 23: il mantovano stacca tutti a Taino

È un momento d’oro per Edoardo Affini: vincitore del prologo di apertura del Giro d’Italia Under 23 e poi grandissimo protagonista alla Corsa Rosa con una prova sempre all’attacco, il mantovano ha proseguito sullo stesso spartito al Campionato italiano under 23 in linea.

A Taino, in un tracciato di 174.8 km caratterizzato dalle nove ascese sul muro in ciotolato noto come Tainenberg, il portacolori del SEG Racing Academy ha attaccato nel finale, giungendo tutto solo sul traguardo della località varesina. Successo meritato per Affini, al quarto anno nella categoria e che cementa dopo tale prestazione le possibilità di passare tra i professionisti nel 2019.

Alle sue spalle, staccati di una 9″, quattro elementi si sono sfidati per le rimanenti piazze sul podio. Anche in questo caso sono stati dei protagonisti del Giro U23 a occupare le piazze: seconda posizione per il padovano Alberto Dainese (Zalf Euromobil Désirée Fior), vincitore della tappa di Valdobbiadene. Terzo posto al perugino Michele Corradini (Mastromarco Sensi Nibali), che nella Corsa Rosa si era portato a casa la maglia blu dell’intergiro.

Seguono Luca Mozzato (Dimension Data for Qhubeka) e Andrea Colnaghi (Team Pala Fenice). Ritardo di 14″ per Matteo Baseggio (Work Service Videa) e Fabio Mazzucco (Trevigiani Phonix-Hemus 1896), di 19″ per Francesco Messieri (Big Hunter Seanese), di 24″ per Matteo Furlan (Iseo Serrature Rime), Simone Piccolo (Namedsport Rocket), Christian Scaroni (Petroli Firenze Hopplà Maserati), Francesco Di Felice (Delio Gallina Colosio Eurofeed) e Filippo Bertone (Viris Vigevano).

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile