Luca Covil in maglia Mastromarco © Mastromarco-Sensi-Nibali
Luca Covil in maglia Mastromarco © Mastromarco-Sensi-Nibali

Il Big Board Under 23 di Cicloweb, seconda parte

I migliori 100 prospetti del ciclismo giovanile: nel secondo capitolo i nomi da 80 a 61, tra gli azzurri spazio a Covili e Di Felice

Seconda delle sei puntate con il Big Board Under 23 di Cicloweb, il ranking dei 100 migliori corridori nati tra il 1996 e il 1999 e tesserati per formazioni non professionistiche (con l’eccezione della Hagens Berman Axeon). Ispirato alle classifiche dei siti statunitensi sui prospetti di basket, football e baseball, questo tabellone fornisce le generalità dei corridori citati, una stima del potenziale fatta dall’autore che va da un massimo di A a un minimo di F, una breve descrizione delle caratteristiche di ogni ciclista presente e qualche riga di note in cui sono presenti altre importanti informazioni sugli stessi. Oggi spazio alle posizioni che vanno dall’ottantesima alla sessantunesima.

Di seguito il fac simile delle schede riservate ai corridori presenti nel board:
Provenienza:
Squadra:
Data di nascita: giorno/mese/anno
Margini di miglioramento: (parametrati in lettere, A enormi margini, B grandi, C buoni, D discreti, E risicati, F non ha margini)
Caratteristiche:
Note:

80) Lucas Eriksson
Provenienza: Svezia
Squadra: Motala AIF Cyling Klub
Data di nascita: 04/10/1996
Margini di miglioramento: C
Caratteristiche: Buon passista dotato di un più che discreto spunto veloce e di una buona tenuta in salita.
Note: Il ritorno in patria dopo un anno alla SEG sembrava un passo indietro per la sua carriera. In realtà, però, si è rivelato un’ottima mossa perché Eriksson, che già aveva fatto intravedere del potenziale, sta, finalmente, sbocciando. La vittoria al campionato nazionale svedese, in cui ha battuto in una volata a due niente meno che Tobias Ludvigsson, è stata la ciliegina sulla torta di una stagione fin qui entusiasmante.

79) Yuriy Natarov
Provenienza: Kazakistan
Squadra: Astana City
Data di nascita: 28/12/1996
Margini di miglioramento: D+
Caratteristiche: Corridore forte sia in salita che sul passo con una discreta indole da attaccante.
Note: L’anno scorso era arrivato secondo a Capodarco, quest’anno ha agguantato il decimo posto al Giro Under 23. Merita una chiamata da parte dell’Astana World Tour, dove potrebbe rivelarsi, almeno, un buon gregario.

78) Dimitri Bussard
Provenienza: Svizzera
Squadra: Bourg-en-Bresse Ain Cyclisme
Data di nascita: 10/07/1996
Margini di miglioramento: C
Caratteristiche: Corridore molto regolare che va forte in salita.
Note: La scelta di andare a correre in Francia si sta rivelando ottima per la sua crescita. Ha vinto due gare del calendario nazionale transalpino, è arrivato decimo al GP Priessnitz e diciottesimo al Tour de Savoie.

77) Dylan Sunderland
Provenienza: Australia
Squadra: Bennelong-Swisswellness
Data di nascita: 26/02/1996
Margini di miglioramento: C-
Caratteristiche: Corridore completo che se la cava su ogni terreno.
Note: Il meglio di sé quest’anno l’ha dato nelle corse a tappe. All’Herald Sun Tour è arrivato tra i primi 5, mentre al Tour de Savoie ha sfiorato la vittoria nella prima tappa e ha chiuso quattordicesimo in classifica generale. Meriterebbe, quantomeno, il passaggio in una Professional.

76) Luis Fernando Jiménez
Provenienza: Colombia
Squadra: EPM
Data di nascita: 20/06/1996
Margini di miglioramento: D
Caratteristiche: Scalatore puro.
Note: Ha vinto la Vuelta a Colombia Under 23 dilaniando tutti i rivali, inclusi Osorio e Muñoz, nella tappa regina. Purtroppo al Giro d’Italia Under 23 è stato anonimo e questo condiziona il giudizio su di lui.

75) Francesco Di Felice
Provenienza: Italia
Squadra: Delio Gallina Colosio Eurofeed
Data di nascita: 17/03/1997
Margini di miglioramento: B-
Caratteristiche: Corridore veloce che si difende su salite brevi.
Note: Zero vittorie in stagione al fronte di ben sei podi. Al momento non può essere certo definito un vincente, ma un corridore che arriva così spesso là davanti prima o poi si sblocca. I miglioramenti rispetto alle stagioni passate sono stati enormi, ma un ultimo anno tra gli Under 23 potrebbe farlo sbocciare definitivamente.

74) Karl Patrick Lauk
Provenienza: Estonia
Squadra: Team Pro Immo Nicolas Roux
Data di nascita: 09/01/1997
Margini di miglioramento: C
Caratteristiche: Corridore forte sul passo e molto veloce.
Note: Nelle prove del calendario francese sta facendo il bello e il cattivo tempo: in questo 2017, infatti, ha vinto sei gare. Come Iversen anche lui fatica un po’ nelle corse internazionali, anche se si è portato a casa un bel secondo posto nella frazione conclusiva del Rhône-Alpes Isère Tour.

73) Rasmus Byriel Iversen
Provenienza: Danimarca
Squadra: General Store Bottoli Zardini
Data di nascita: 16/09/1997
Margini di miglioramento: C
Caratteristiche: Passista e puncheur.
Note: Nelle corse del calendario italiano si è rivelato un vero e proprio califfo, dato che ha esultato in sei occasioni. Nelle corse internazionali, tuttavia, non ha ancora lasciato il segno quest’anno.

72) Jaakko Hänninen
Provenienza: Finlandia
Squadra: Team Probikeshop Saint-Etienne Loire
Data di nascita: 16/04/1997
Margini di miglioramento: B
Caratteristiche: Corridore forte in salita e anche sul passo.
Note: Arrivato in Francia l’anno scorso, dopo una prima stagione di apprendistato è diventato uno dei nomi di spicco nelle corse del calendario nazionale transalpino. In seguito al quattordicesimo posto colto nella generale al Tour d’Alsace 2017, c’è molta curiosità nel vederlo nuovamente in qualche corsa a tappe particolarmente dura.

71) Luca Covili
Provenienza: Italia
Squadra: Mastromarco-Sensi-FC Nibali
Data di nascita: 10/02/1997
Margini di miglioramento: C
Caratteristiche: È uno scalatore puro.
Note: 2018 fin qui molto opaco per Covili che al Toscana Terra di Ciclismo non è riuscito ad andare oltre un ottavo posto in classifica generale e al Giro Under 23, suo grande obiettivo stagionale, ha addirittura mancato la top 10.

70) Tom Wirtgen
Provenienza: Lussemburgo
Squadra: Ago-Aquaservice
Data di nascita: 04/03/1996
Margini di miglioramento: D+
Caratteristiche: Passita con un discreto spunto veloce che se la cava su percorsi non banali.
Note: Stagione ottima, ad oggi, per il lussemburghese. Ha vinto la seconda tappa del Tour du Jura regolando un gruppetto di circa 10 corridori in volata e il campionato nazionale a cronometro. Tra i professionisti potrebbe reinventarsi uomo di fatica di grande qualità.

69) Gino Mäder
Provenienza: Svizzera
Squadra: IAM Excelsior
Data di nascita: 04/01/1997
Margini di miglioramento: C
Caratteristiche: Uomo da classiche e puncheur.
Note: Nella tappa regina della Ronde de l’Isard ha ottenuto una vittoria da stropicciarsi gli occhi grazie ad una lunga fuga solitaria. Dopo il terzo posto al Piccolo Lombardia 2017, conferma di essere portato per le corse di un giorno particolarmente dure arrivando quarto al Palio del Recioto.

68) Brent Van Moer
Provenienza: Belgio
Squadra: Lotto Soudal Under 23
Data di nascita: 12/01/1998
Margini di miglioramento: B
Caratteristiche: Corridore che sembrerebbe adatto a ogni tipo di terreno.
Note: Alla Roubaix Under 23, in cui è arrivato sesto, è stato uno dei pochi a non prendere i minuti dal compagno Dewulf e da Van Den Berg. Per il resto il suo 2018 è stato contraddistinto da un ottima continuità di rendimento. Sicuramente un altro anno nel vivaio della Lotto potrebbe fargli bene e, magari, permettergli di avere una crescita simile a quella del sopraccitato Dewulf.

67) Abderrahim Zahiri
Provenienza: Marocco
Squadra: Trevigiani Phonix-Hemus 1896
Data di nascita: 01/01/1996
Margini di miglioramento: D+
Caratteristiche: Corridore che va forte in salita ed è bravo ad andare in fuga.
Note: 2018 veramente notevole per il corridore marocchino della Trevigiani, ha vinto una tappa al Toscana Terra di Ciclismo, è arrivato secondo al Trofeo Edil C, decimo alla Ronde de l’Isard, al Tour of Mersin e al Tour of Estonia e ventesimo alla Adriatica Ionica. Quando la strada sale è un certezza, meriterebbe almeno una professional disposta a dargli fiducia.

66) Mikkel Frølich Honoré
Provenienza: Danimarca
Squadra: Team Virtu Cycling
Data di nascita: 21/01/1997
Margini di miglioramento: C-
Caratteristiche: Corridore completo che si difende su ogni terreno.
Note: Prima stagione alla Virtu sicuramente più che buona per Honore, che di recente ha vinto il Circuit de Wallonie e, in precedenza, era arrivato quarto all’Istrian Sprint Trophy, quinto alla Gand Under 23 e decimo a Francoforte Under 23. Tra i professionisti potrebbe diventare un gregario buono per tutte le stagioni.

65) Jarno Mobach
Provenienza: Paesi Bassi
Squadra: Development Team Sunweb
Data di nascita: 17/08/1998
Margini di miglioramento: B
Caratteristiche: Un puncheur che sa la cava su ogni tipo di percorso.
Note: L’anno scorso si era messo in luce con la vittoria nella tappa regina dell’Olympia’s Tour, quest’anno, invece, ha rischiato di portarsi a casa il Tour de Bretagne. È un combattente e un corridore con del potenziale notevole, ma è ancora molto acerbo e farebbe bene a non passare professionista già quest’anno.

64) Ide Schelling
Provenienza: Paesi Bassi
Squadra: SEG Racing Academy
Data di nascita: 06/02/1998
Margini di miglioramento: B
Caratteristiche: Corridore da classiche vallonate, forte anche a cronometro.
Note: Il quarto posto alla Liège Under 23 resta la perla della sua stagione. Nelle corse a tappe non abbiamo potuto vedere di cosa è capace perché doveva lavorare, giustamente, per il compagno Stephen Williams. L’anno prossimo dovrebbe diventare, a tutti gli effetti, uno dei nomi di riferimento della SEG e allora capiremo veramente di che pasta è fatto.

63) Dusan Rajovic
Provenienza: Serbia
Squadra: Adria Mobil
Data di nascita: 19/11/1997
Margini di miglioramento: B-
Caratteristiche: Un passista-veloce molto forte allo sprint e in grado di difendersi sia a cronometro che su percorsi mossi.
Note: Stagione eccellente la sua, iniziata con la vittoria al GP Izola e i podi ai trofei di Porec e Umago. Di recente si è laureato campione serbo in linea. È un corridore maturo e capace di fare risultato su svariati tipi di percorsi, meriterebbe una chiamata dal piano di sopra.

62) Eli Iserbyt
Provenienza: Belgio
Squadra: Marlux-Bingoal
Data di nascita: 22/10/1997
Margini di miglioramento: B
Caratteristiche: Uno dei migliori crossisti Under 23 che sembrerebbe potersi destreggiare anche su strada.
Note: Le sue apparizioni su strada, quest’anno, sono state caratterizzate da grande costanza: decimo alla Flèche du Sud, diciottesimo al Tryptique Ardennais e, addirittura, terzo alla Boucles de la Mayenne. Difficile dire che tipo di corridore possa diventare su strada, anche perché non è detto che la strada, per lui, possa diventare qualcosa di più di un allenamento in vista della stagione invernale. Quel che è certo è che il potenziale c’è.

61) Barnabás Peák
Provenienza: Ungheria
Squadra: Centre Mondial du Cyclisme
Data di nascita: 29/11/1998
Margini di miglioramento: A-
Caratteristiche: Un passista molto forte a cronometro che si destreggia anche in volata e tiene in salita.
Note: Al recente campionato ungherese a cronometro ha dato un saggio della sua forza rifilando al campione uscente Pelikán, che un paio di settimane fa era arrivato ventesimo nella crono del Tour de Slovenie, ben 2’10”. Il suo 2018, fin qui, è stato eccellente: è giunto sul podio alla Vuelta al Bidasoa togliendosi lo sfizio di battere Covi in volata e al Tour de Serbia ha chiuso settimo in classifica generale. Un anno in una grande continental, prima di passare pro, potrebbe fargli benissimo.

Visita lo store di Cicloweb!

Dal nostro Store

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile