Prima vittoria di Antonio Nibali © Bahrain-Merida
Prima vittoria di Antonio Nibali © Bahrain-Merida

C’è un altro Nibali che vince: Antonio trionfa nella 7a tappa del Tour of Austria

Lo Squalo dello Stretto è uno solo, ma da oggi non è più l’unico in famiglia a vantare vittorie nel ciclismo professionistico: Antonio Nibali, fratello minore di Vincenzo, ha infatti conquistato il suo primo successo in carriera nella settima tappa del Tour of Austria. Il 25enne della Bahrain-Merida aveva già messo in mostra una buona condizione fisica nei giorni scorsi lavorando per i compagni di squadra e cercando spesso la fuga ottenendo tra l’altro un quarto posto nella tappa del Grosssglockner: oggi Nibali è di nuovo andato all’attacco nella difficile frazione del Sonntagberg e stavolta è stato lui a tagliare il traguardo a braccia alzate.

La tappa si è disputata interamente su un circuito da ripetere quattro volte a mezza con l’arrivo che era posto in cima alla breve ma dura salita di Sonntagberg (3.7 km al 9.2%) che andava quindi ripetuta ben cinque volte. Fin dalle prime battute è emersa una fuga di 13 corridori con Gasparotto, Nibali, Bresciani e Orrico come rappresentanti italiani.

Alla campana dell’ultimo giro erano rimasti davanti solo Matej Mohoric e Antonio Nibali della Bahrain-Merida, Artem Nych della Gazprom-RusVelo e Pawel Cieslik della CCC: Mohoric ha prontamente attaccato in discesa permettendo al compagno di resta coperto, ma sullo strappo finale gli inseguitori hanno raggiunto lo sloveno. A questo punto è entrato in scena Antonio Nibali che ha avuto bisogno di ben quattro scatti per liberarsi di un tenace Pawel Cieslik, l’ultimo a poche centinaia di metri dall’arrivo: sul traguardo il distacco tra i due è stato di 3″ con Nych a 15″ e Mohoric a 35″.

Battaglia anche tra gli uomini di classifica con Dario Cataldo che è riuscito a chiudere quinto di tappa guadagnando qualche secondo su Ben Hermans ed Hermann Pernesteiner, arrivati appaiati al traguardo: il podio virtuale del Tour of Austria è rimasto comunque invariato con il belga della Israel Cycling Academy in testa, l’austriaco della Bahrain-Merida secondo a 18″ e l’abruzzese dell’Astana terzo a 45″.

Visita lo store di Cicloweb!

Dal nostro Store

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile