Antonio Nibali e Giovanni Visconti: 4 successi di matrice siciliana al Tour of Austria © Bahrain-Merida
Antonio Nibali e Giovanni Visconti: 4 successi di matrice siciliana al Tour of Austria © Bahrain-Merida

Visconti chiude il Giro d’Austria con una tripletta! Corsa a Hermans

È mancato solo il successo finale: per il resto, un Giro d’Austria da assoluti dominatori per il Team Bahrain-Merida, memorabile specialmente per Giovanni Visconti, autore di 3 dei 5 successi di tappa della formazione a matrice mediorentale. Dopo il colpo a Fulpmes / Telfes e la volata davanti a Van Aert a Prägraten, l’ultimo successo arriva all’ultima tappa da Scheibbs a Wels di 163 km, apparentemente favorevole ai velocisti.

Si sviluppa una fuga di 5 corridori sul primo GPM di giornata a Luft, dopo 15 km. Con Lachlan Morton (Dimension Data) si portano all’attacco Nick Van Der Lijke (Roompot), Alexey Lutsenko (Astana), Giovanni Visconti (Bahrain-Merida) e Nikolai Mihaylov (Delko Marseille). Il vantaggio arriva a sfiorare i 5′, e l’alto livello generale dei componenti della fuga permette ai battistrada di non permettere il totale recupero del gruppo, nonostante il finale pianeggiante ed in circuito.

La volata finale viene lanciata da Lutsenko, il quale però deve subire la rimonta di Visconti, bravissimo a superarlo al fil di lana. Terzo Van Der Lijke, poi Mihaylov e Morton; gruppo a 49″ regolato da Wout Van Aert (Veranda’s Willems), che qui stiamo scoprendo anche discreto velocista, abbastanza bravo da mettersi dietro un puro come Marco Maronese (Bardiani – CSF) settimo davanti a Yevgeniy Gidich (Astana), Manuel Porzner (Tirol) e Shane Archbold (Aqua Blue Sport).

Come dicevamo prima, la Bahrain-Merida ha dominato la corsa e le sue classifiche (specialmente quella della maglia a punti, passata proprio all’ultima tappa dalle spalle di Mohoric a quelle di Visconti), ma non è riuscita a conseguire il successo finale, andato a Ben Hermans (Israel Cycling Academy) ai danni del promettente Hermann Pernsteiner (Bahrain-Merida) a 18″. Terzo gradino del podio per Dario Cataldo (Astana) a 44″. Buon ottavo posto finale anche per Giovanni Carboni (Bardiani – Csf), ad un distacco di 1’58”.

Visita lo store di Cicloweb!

Dal nostro Store

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile