Il 27enne spagnolo Ibai Salas © Burgos BH Pro Cycling Team
Il 27enne spagnolo Ibai Salas © Burgos BH Pro Cycling Team

Valori anomali, García de Mateos e Salas scagionati dall’Antidoping spagnola

La settimana scorsa l’Agenzia Spagnola di Protezione della Salute nello Sport (AEPSAD) aveva sospeso in via cautelare i corridori Vicente García de Mateos (Aviludo-Louletano) e Ibai Salas (Burgos-BH) in seguito a valori anomali riscontrati nei rispettivi passaporti biologici.

In ambedue i casi, come riporta il quotidiano AS, la situazione è evoluta per il meglio. Nella giornata di venerdì, infatti, il Tribunale Antidoping (TAD) ha deliberato a favore dei due corridori, dando loro il permesso di rientrare immediatamente alle competizioni. García de Mateos è stato quindi subito inserito dalla propria formazione nel roster per l’imminente Volta a Portugal che scatterà il 1 agosto.

Ottime notizie anche per la formazione di Ibai Salas, vale a dire la Burgos-BH. La compagine Professional è infatti reduce dalla sospensione per positività di un suo corridore, il ventiseienne Igor Merino. Nel caso la sospensione fosse stata prolungata la squadra, in base sia ai regolamenti dell’UCI che a quelli del Movimento del Ciclismo Credibile a cui ha chiesto di aderire, avrebbe dovuto interrompere le competizioni per un periodo oscillante tra i 15 e i 45 giorni, perdendo così la possibilità di affrontare sia la corsa di casa, la Vuelta a Burgos, che soprattutto la Vuelta a España per cui aveva ottenuto un invito dagli organizzatori.

Visita lo store di Cicloweb!

Dal nostro Store

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile