La Danimarca conclude la cronometro a squadre al Tour de l'Avenir © ASO
La Danimarca conclude la cronometro a squadre al Tour de l'Avenir © ASO

Tour de l’Avenir, la cronosquadre alla Danimarca. Buon quinto posto per l’Italia

Importante giornata oggi al Tour de l’Avenir, dato che si è disputata l’attesa cronometro a squadre. A Orléans i giovani hanno affrontato un tracciato totalmente pianeggiante di 20.2 km che ha messo in mostra le nazionali meglio attrezzate in questa particolare tipologia di gara.

Ad imporsi, con il tempo di 22’11”, è stata la Danimarca. Magnus Bak Klaris, Mikkel Bjerg, Mikkel Frølich Honoré, Jonas Gregaard, Andreas Stokbro e Jonas Vingegaard hanno avuto la meglio sul Belgio per 13″ mentre la Norvegia ha pagato 16″ e i Paesi Bassi 19″. Buona prestazione per l’Italia: Edoardo Affini, Andrea Bagioli, Samuele Battistella, Alessandro Covi, Alberto Dainese e Alessandro Monaco hanno terminato al quinto posto a 22″ dagli scandinavi.

Completano la top ten gli Stati Uniti a 25″, la Francia a 28″, la Slovenia a 32″, la Germania a 33″ e la Russia a 36″. Tra le deluse di giornata sicuramente l’Australia, che ha perso 46″ anche a causa di una caduta avvenuta nella prima curva, la Gran Bretagna, distante 1′, e soprattutto la Colombia: si ipotizzava un loro ritardo, ma lasciare sul piatto addirittura 1’39” va al di sotto delle attese.

Da segnalare un problema con la nazionale del Ruanda: ridotti, a causa di ritiri, a due soli elementi, gli africani sono partiti con oltre 20′ di ritardo rispetto a quanto previsto: non è ancora chiaro se l’organizzazione permetterà loro di proseguire oppure se verranno messi fuori corsa causa superamento del tempo massimo. La classifica generale vede ora al comando il norvegese Hakon Aalrust. Domani appuntamento con la Beaugency-Levroux di 130.4 km che dovrebbe essere preda per le ruote veloci.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile