Meucci (al centro) vince il Gp Industria Cuoio e Pelli dopo uno sprint incerto © Ciclismo.info
Meucci (al centro) vince il Gp Industria Cuoio e Pelli dopo uno sprint incerto © Ciclismo.info

Il weekend dei dilettanti: gioie per gli élite Meucci e Marengo

Doppio appuntamento in gare nazionali questo weekend, entrambe segnate dal gran caldo e dai pochi corridori giunti all’arrivo. A Santa Croce sull’Arno il Gp Industria Del Cuoio e Delle Pelli ha regalato un esito finale del tutto sorprendente, col fiorentino Andrea Meucci, classe 1994 della Sestese Etruria che è andato a conquistare il primo successo dopo una carriera piuttosto anonima. Il tentativo decisivo è nato a 40 km dall’arrivo, nel corso del penultimo giro del circuito toscano, sotto la spinta del danese Rasmus Iversen (General Store), il quale ha portato con sé Niccolò Ferri (Mastromarco Sensi Nibali), Samuele Rivi (Viris Vigevano), Alessio Finocchi (Uc Pistoiese), Giovanni Petroni (Pol. Tripetetolo) e Ottavio Dotti (Petroli Firenze). Conclusione allo sprint, con Meucci che si rivela più veloce di Dotti e Petroni.

Oggi si è corso invece a Casalecchio di Reno il Piccolo Giro dell’Emilia, dove una fuga partita a metà gara è riuscita a decidere la corsa; da essa, ai -30, si sono sganciati Umberto Marengo (Viris Vigevano), Jalel Duranti (Petroli Firenze) e Marco Borgo (General Store Bottoli). I 3 vanno a giocarsi il successo allo sprint, con Marengo che mette in fila Duranti e Borgo, andando a prendersi il suo settimo successo in carriera tra i dilettanti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile