Marcel Meisen conquista a Meilen l'ultima prova dell'EKZ Cross Tour © EKZ Cross Tour
Marcel Meisen conquista a Meilen l'ultima prova dell'EKZ Cross Tour © EKZ Cross Tour

Ultimo appuntamento con l’EKZ Cross Tour: a Meilen vittorie per Meisen e Neff

A Meilen, ridente località situata sulle sponde del lago di Zurigo, è andato in scena quest’oggi il quinto e conclusivo appuntamento dell’EKZ Cross Tour, challenge elvetica dedicata al ciclocross. A conquistare la prova maschile è stato Marcel Meisen: il tedesco della Corendon Circus prosegue così a spron battuto il suo 2019, dato che a Capodanno si è cimentato, vincendo, una gara di secondo piano in Lussemburgo.

Quest’oggi il quasi trentenne ha preceduto di 9″ lo svizzero Lars Förster (Scott SRAM), di 39″ il belga Quinten Hermans (Telenet Fidea Lions), di 1’01” il neerlandese David van der Poel (Corendon-Cirucs) e di 1’09” il tedesco Sascha Weber (Easton Cycling Team). L’unico italiano in gara, Cristian Cominelli (Cycling Cafè), è giunto ventiquattresimo a 4’06”.

A conquistare la classifica finale della challenge è stato David van der Poel con 345 punti contro i 305 di Lars Förster. Terza piazza con 267 punti per il ceco Jan Nesvadba (CEZ Team Tabor), quarta con 231 per il francese Steve Chainel (Team Chazal Canyon), quinta a 230 per Quinten Hermans.

Due successi in due giorni di calendario anche tra le donne, con Jolanda Neff che ha fatto la voce grossa: l’idolo di casa della Trek-Segafredo, capace ieri di imporsi a Baal nel DVV Trofee, ha rifilato 32″ alla lussemburghese Christine Majerus (Boels Dolmans), 1’20” alla neerlandese Denise Betsema (Marlux Bingoal), 1’46” alla ceca Pavla Havilková (Kooperativa Cyclocross) e 2’06” alla austriaca Nadia Heigl (KTM Alchemist). Ritirata l’unica italiana al via, la teenager Marta Zanga (KTM Alchemist).

La classifica generale era già stata matematicamente conquistata da Denise Betsema, che ha portato a 440 i propri punti. Salgono assieme a lei sul podio la ceca Pavla Havilková e la tedesca Elisabeth Brandau (Radon EBE), rispettivamente con 339 e 318 punti. Con tre gare disputate su cinque, non disprezzabile il dodicesimo posto finale dell’azzurra Rebecca Gariboldi (Team Isolamant Specialized).

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

Versione stampabile