Tosh van der Sande e Jasper De Buyst alla 6 Giorni di Gand © Lotto Zesdaagse
Tosh van der Sande e Jasper De Buyst alla 6 Giorni di Gand © Lotto Zesdaagse

L’UCI riconosce la buona fede e scagiona Tosh Van der Sande dalle accuse di doping

In occasione della scorsa 6 Giorni di Gand, Tosh Van der Sande era risultato positivo al Sofrasolone, sostanza consentita ma che va menzionata in occasione dei controlli. Subito sospeso dalla Lotto Soudal, il belga può oggi mettersi alle spalle questa vicenda: gli avvocati del ventottenne, infatti, hanno dichiarato ai media locali che l’UCI ha deciso di non squalificare il corridore.

Nel corso del controllo, Van der Sande aveva accidentalmente dichiarato di aver assunto un spray nasale (che utilizza abitualmente) diverso rispetto a quello contenente il Sofrasolone. La federazione internazionale ha riconosciuto la buona fede del corridore, derubricando così il misfatto.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile