Stefan Küng attende sulla poltrona del leader © Groupama-FDJ
Stefan Küng attende sulla poltrona del leader © Groupama-FDJ

La crono della Volta ao Algarve è di Küng. Quinto Pogacar che tiene la maglia

La terza giornata della Volta ao Algarve è dedicata all’esercizio individuale; la tradizione di piazzare a metà corsa la cronometro si conferma così per il sesto anno di fila, con una distanza attorno ai 20 km e un tracciato ondulato come costanti. Quest’oggi è stato il turno della Lagoa-Lagoa di 20.3 km con un dolce saliscendi continuo nel quale gli specialisti possono spingere il lungo rapporto a profusione.

A vincere la prova odierna è stato infatti Stefan Küng; bardato nella bellissima tenuta da campione nazionale, l’elvetico è andato in progressione nel corso della prova, fermando il cronometro in 24’33”. Il forte corridore della Groupama-FDJ ha però tremato perché il primo dei rivali, il danese Søren Kragh Andersen (Team Sunweb), è giunto con un distacco di soli 2″.

Terza posizione a 5″ per il belga Yves Lampaert (Deceuninck-Quick Step), quarta a 8″ per l’irlandese Ryan Mullen (Trek-Segafredo) e quinta a 17″ per uno strepitoso Tadej Pogacar: lo sloveno della UAE Team Emirates, vincitore alla grande ieri, ha lasciato impressioni persino migliori, con una prova costantemente di alto livello.

Completano la top 10 il francese danese Arnaud Démare (Groupama-FDJ) a 31″, Mads Pedersen (Trek-Segafredo) e il britannico Tao Geoghegan Hart (Team Sky) a 36″, il tedesco Nils Politt (Team Katusha Alpecin) a 42″ e il ceco Zdenek Stybar (Trek-Segafredo) a 43″.

Per quanto riguarda gli altri uomini che ambiscono al successo finale, dodicesima piazza a 45″ dal vincitore per Enric Mas (Deceuninck-Quick Step), diciassettesima a 52″ per David De la Cruz (Team Sky), diciottesima a 53″ per un deludente Wout Poels (Team Sky). Ritardo di 1’20” per Sam Oomen (Team Sunweb), che deve così abbandonare i sogni di gloria; discreta la prova di Fabio Aru: il sardo della UAE Team Emirates è diciannovesimo a 1’01”, risultando il miglior italiano al traguardo.

In classifica Tadej Pogacar aumenta il proprio margine: ora il ventenne vanta 31″ su Enric Mas, 36″ su Søren Kragh Andersen, 37″ su Wout Poels e 57″ su David De la Cruz. Domani frazione riservata ai velocisti che, dopo la tappa inaugurale, potranno darsi battaglia nella Albufeira-Tavira di 198.3 km.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini




Versione stampabile