Il podio della Ronde van Overijssel © BEAT Cycling Club
Il podio della Ronde van Overijssel © BEAT Cycling Club

Ronde van Overijssel, il giovane Eekhoff sfugge alla morsa della BEAT e vince

La pioggia ha caratterizzato l’edizione 2019 della Ronde van Overijssel, corsa di categoria 1.2 che si disputa nell’omonima provincia nel nord dei Paesi Bassi. L’ultimo giro di 7.5 km in programma ha visto tre corridori al comando, ossia il vincitore uscente Piotr Havik (BEAT Cycling Club), Martijn Budding (BEAT Cycling Club) e Nils Eekhoff (Development Team Sunweb), con Oscar Riesebeek (Roompot-Charles) al loro inseguimento staccato di una quindicina di secondi.

Il terzetto ha collaborato fino ai 2 km dalla fine, quando Budding ha provato ad attaccare trovando la risposta di Eekhoff; in contropiede si è mosso anche Havik, ma Eekhoff è riuscito a chiudere. Budding ha ripetuto la medesima possa poco prima del km dalla fine, ma l’esito è stato il medesimo.

Si giunge così alla volata, dove la superiorità della BEAT pare aver la meglio, ma così non è. Nils Eekhoff si lancia in una volata di rimonta e riesce ad imporsi solo negli ultimi 15 metri, distanziando di mezza ruota Martijn Budding. Podio completato perda Piotr Havik, che si era messo a disposizione del compagno di squadra.

Seguono, ma staccati, Oscar Riesebeek (Roompot-Charles) a 24″, Kaden Groves (SEG Racing Academy), Alex Richardson (Canyon DHB) e Yves Coolen (BEAT Cycling Club) a 35″, Daan Hoole (SEG Racing Academy) a 1’30”, Sjoerd van Ginneken (Roompot-Charles) e Joshua Huppertz (Team Lotto-Kern Haus) a 1’32”.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile