L'esultanza al traguardo di Soraya Paladin © Dani Puente

Finalmente la vittoria, Soraya Paladin esulta alla Vuelta a Burgos Féminas. Terza Ragusa

Dopo cinque podi e svariati altri piazzamenti interessanti, Soraya Paladin è finalmente riuscita a conquistare quella prima vittoria stagionale tanto meritata ma che stava continuando a sfuggire: la 26enne trevigiana della Alé Cipollini è riuscita a sbloccarsi nella seconda tappa della Vuelta a Burgos Féminas, 88 km a Poza de la Sal. La tappa si concludeva in cima ad una salitella di circa 2 chilometri al 5% di pendenza dove il gruppo si è giocato la vittoria con una volata di potenza: Soraya Paladin si è praticamente tolta di ruota tutte le avversarie trionfando con netto vantaggio sulla spagnola Mavi García; molto brava la vicentina Katia Ragusa della BePink che ha chiuso in terza posizione davanti ad Alena Amialiusik e poco più indietro il resto del gruppo.

In classifica generale è rimasta al comando la neerlandese Karlijn Swinkels, compagna di squadra di Soraya Paladin alla Alé Cipollini; Silvia Magri occupa la sesta posizione.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile