Lourdes Oyarbide esulta al traguardo © Javi Linares
Lourdes Oyarbide esulta al traguardo © Javi Linares

Vuelta a Burgos Féminas: ultima tappa a Oyarbide, generale a Borgli con Paladin seconda

Una tappa ondulata di 84.7 chilometri da Pedrosa de Valdeporres a Villarcayo ha posto fine oggi alla prima edizione della Vuelta a Burgos Féminas come corsa del calendario UCI. A trionfare nell’ultima giornata è stata la 25enne spagnola Lourdes Oyarbide al termine di una fuga di più di 60 chilometri: inizialmente in compagnia di Bujak e Yapura, l’atleta della Movistar è poi rimasta da sola nel finale ed è arrivata al traguardo con un minuto esatto di vantaggio sul gruppo inseguitore con le migliori della generale. Per la Movistar si tratta della prima vittoria stagionale in una corsa UCI.

La volata per il secondo posto è stata vinta da Jelena Eric della Alé Cipollini, davanti a Sandra Alonso, Soraya Paladin, Maaike Boogaard, Stine Borgli, Roos Hoogeboom e Katia Ragusa. In classifica generale abbiamo quindi avuto quattro atlete tutte con lo stesso tempo ed a decidere sono stati i piazzamenti: trionfa quindi la norvegese Stine Borgli, con Soraya Paladin che nonostante le due vittorie di tappa (e in una sembrava esserci il buco alle sue spalle) s’è dovuta accontentare della seconda posizione tenendo dietro Mavi García e Urska Pintar. La vicentina Katia Ragusa (BePink) ha vinto la classifica dei gran premi della montagna.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

Versione stampabile