Tim Merlier conquista alla grande l'Elfstedenronde © Getty Images
Tim Merlier conquista alla grande l'Elfstedenronde © Getty Images

Stupenda volata di Tim Merlier alla Elfstedenronde: il crossista batte Jakobsen e Philipsen

Quando si pensa a crossisti portentosi vengono inevitabilmente in mente due nomi, quelli di Mathieu van der Poel e Wout Van Aert. Ma non solo gli unici protagonisti dell’attuale panorama delle ruote grasse ad aver dimostrato di poter dire la loro anche su strada; ad un livello certo inferiore a quello dei due fenomeni si inserisce Tim Merlier. Ingaggiato a inizio mese dalla Corendon-Circus, il ventiseienne ha oggi strabiliato alla Elfstedenronde, corsa belga di 199 km con epicentro a Brugge che, come lascia intuire il nome, è un circuito attorno a undici città.

Per identificare tra i trenta del gruppo di testa il nome del vincitore è servita la volata; partito da dietro, il belga Merlier ha rimontato di prepotenza tagliando il traguardo a braccia alzate, ottenendo il primo successo stagionale in quella che è la sua settima uscita su strada. Al Belgium Tour aveva sommato un secondo e un terzo posto, venerdì alla Dwars door het Hageland era giunto sesto: oggi, dunque, una vittoria sicuramente meritata.

E la concorrenza non era di certo mediocre; anzi, tutt’altro, basti vedere chi sono i due che lo accompagnano sul podio, ossia Fabio Jakobsen (Deceuninck-Quick Step) e Jasper Philipsen (UAE Team Emirates). Qualità anche nel resto della top ten, che vede nell’ordine Timothy Dupont (Wanty-Gobert), Baptiste Planckaert (Wallonie Bruxelles), Nacer Bouhanni (Cofidis, Solutions Crédits), Piotr Havik (BEAT Cycling Club), Geoffrey Soupe (Cofidis, Solutions Crédits), Jesper Asselman (Roompot-Charles) e Otto Vergaerde (Corendon-Circus).

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini




Versione stampabile