Il podio del campionato kazako a cronometro © Astana Pro Team
Il podio del campionato kazako a cronometro © Astana Pro Team

Campionati nazionali, Küng e Lutsenko conquistano le crono in Svizzera e Kazakistan

Con Fabian Cancellara che si gode la vita da pensionato e Silvan Dillier infortunato, in Svizzera c’è un nuovo dominatore incontrastato nelle cronometro: per il terzo anno di fila, la maglia di campione rossocrociato va sulle spalle di Stefan Küng. Il portacolori della Groupama-FDJ è stato oggi il migliore nei 29.8 km di Weinfelden e, con il tempo di 35’54”, ha preceduto di 46″ Marc Hirschi (Team Sunweb) e di 56″ Reto Hollenstein (Team Katusha Alpecin).

Festival dell’Astana Pro Team, e non poteva essere altrimenti, in Kazakistan: in quel di Shchuchinsk la compagine World Tour ha occupato le prime cinque posizioni della cronometro. Dopo il successo del 2015, torna a laurearsi campione nazionale Alexey Lutsenko: 49’50” il tempo del faro del movimento che ha rifilato 1’10” a Dmitry Gruzdev e 1’31” a Daniil Fomynikh.

Poco distante dal paese dell’Asia Minore si è disputato in mattinata un ulteriore campionato nazionale a cronometro. Il paese è l’Iran nel quale si è assistito ad una sfida molto serrata: a ottenere per la prima volta il tricolore è stato Saeeid Safarzadeh, trentacinquenne tesserato con i cinesi del Tianyoude Hotel Cycling Team. Il suo 38’45” gli ha consentito di superare di soli 2″ Behnam Ariyan (Foolad Mobarakeh Sepahan) mentre in terza piazza a 1’17” si è classificato Mohammad Rajablou.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile