Lisa Brennauer vittoriosa in Germania © Arne Mill
Lisa Brennauer vittoriosa in Germania © Arne Mill

Lisa Brennauer campionessa di Germania, Dideriksen in Danimarca, sorprese in Belgio e Polonia

La medaglia di bronzo nella cronometro non deve averla soddisfatta appieno, ma Lisa Brennauer si è prontamente rifatta e oggi al Sachsenring in Germania ha vinto il Campionato Nazionale della prova su strada: la WNT-Rotor ha giocato bene le proprie carte nel gruppo ristretto che si è giocato la vittoria, con un allungo nel finale di Kathrin Hammes che è stata ripresa a 300 metri dall’arrivo quando poi è uscita fuori proprio Lisa Brennauer che in volata ha superato Lisa Klein e Liane Lippert. Per Lisa Brennauer si tratta del secondo titolo nazionale in carriera nella gara su strada.

Volata ristretta anche nel Campionato Nazionale di Danimarca dove la grande favorita Amalie Dideriksen non si è fatta sorprendere: l’ex iridata della Boels-Dolmans ha centrato il suo quarto titolo in sei anni nella massima categoria, il secondo consecutivo; per Dideriksen è la prima vittoria della stagione. Sul podio anche Pernille Mathiesen seconda e Christina Siggaard terza. Restando al nord, invece, in Norvegia è arrivata la stoccata vincente di Ingrid Lorvik che tutta sola ha anticipato il ristretto gruppo delle inseguitrici dove Susanne Andersen si è presa in volata la maglia d’argento: per la 33enne della Hitec Products primo titolo nazionale in carriera dopo tre terzi posti.

Risultato un po’ a sorpresa nella gara su strada in Belgio, dove è arrivata la prima vittoria della 23enne Jesse Vandenbulcke, portacolori della Doltcini-Van Eyck che per festeggiare il trionfo ha già annunciato il passaggio alla Lotto Soudal nel 2020. La corsa è stata caratterizzata da una fuga di quattro atlete che è giunta fino al traguardo: Vandenbulcke ha vinto con una volata lunghissima davanti ad Ann-Sophie Duyck e Julie van de Velde, quarto posto a pochi secondi per Mieke Dockx. Sorpresa ancora maggiore invece in Polonia con l’esultanza della 23enne Lucja Pietrzak capace di battere in volata le atlete con più esperienza internazionale come Skalniak e Lach, rispettivamente seconda e terza.

Volando dall’altra parte dell’Oceano Atlantico troviamo il successo di Karol-Ann Canuel in Canada: l’atleta della Boels-Dolmans aveva vinto due volte il titolo nazionale a cronometro, ma per lei questo è il primo nella gara su strada dove non era neanche mai riuscita a salire sul podio in precedenza. In mezzo a vento forte e pioggia battente, Canuel ha trovato l’attacco giusto nel finale di corsa per anticipare di una dozzina di secondi il gruppo inseguitore con Kirchmann e Bonhomme a completare il podio. Nella serata di ieri si sono disputate anche le cronometro in Messico, Venezuela e Giamaica con le vittorie rispettivamente di Andrea Ramirez, Wilmarys Moreno (doppietta con la prova in linea) e Michelle McNally.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile