Matteo Pelucchi si impone al Tour du Poitou Charentes © Velowire - Vergouwen
Matteo Pelucchi si impone al Tour du Poitou Charentes © Velowire - Vergouwen

Tour du Poitou Charentes, Pelucchi conquista la semitappa mattutina davanti a Malucelli

Giornata con doppio appuntamento quella odierna al Tour du Poitou Charentes. La frazione mattutina, la Châtellerault-Pleumartin di 110.7 km, è stata animata ad una fuga a tre: protagonisti il francese Julien Duval (AG2R La Mondiale), l’italiano Lorenzo Rota (Bardiani CSF) e lo spagnolo Juan Antonio López-Cózar (Euskadi-Murias). Il loro vantaggio massimo è stato di 2′ attorno al km 25 e il gruppo ha controllato tranquillamente la situazione, andando a riprendere l’italiano e lo spagnolo ai meno 3 km – Duval si era rialzato dopo il traguardo volante.

Si giunge così allo sprint a ranghi compatti, per altro caratterizzato dalla caduta del lettone Emils Liepins (Wallonie Bruxelles). A mettere la propria ruota davanti a quella di tutti quanti è Matteo Pelucchi: il brianzolo della Androni Giocattoli-Sidermec coglie in questo modo il quarto centro stagionale dopo i due del Tour de Langkawi e quello alla Vuelta Aragón.

Seconda piazza per un altro azzurro, il romagnolo Matteo Malucelli (Caja Rural-Seguros RGA), seguono nell’ordine d’arrivo i fratelli Pierre Barbier (Natura4Ever-Roubaix Lille Métropole) e Rudy Barbier (Israel Cycling Academy), il già citato Julien Duval (AG2R La Mondiale) e Brenton Jones (Delko Marseille Provence). Nessun problema per Christophe Laporte (Cofidis, Solutions Crédits), che conserva la maglia di leader; nel pomeriggio spazio alla tappa decisiva, una cronometro individuale di 23 km.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile