Tom Dumoulin accompagnato dai gregari nel finale della quarta tappa del Giro d'Italia © Cor Vos
Tom Dumoulin accompagnato dai gregari nel finale della quarta tappa del Giro d'Italia © Cor Vos

Tom Dumoulin aggiorna sulle proprie condizioni di salute: il recupero procede

Sono passati poco più di quattro mesi dalla tappa di Frascati nel Giro d’Italia e dalla caduta che ha sconvolto la stagione 2019 di Tom Dumoulin: oggi il corridore neerlandese, che ha già firmato per la Jumbo-Visma per il futuro, ha fatto un po’ di chiarezza sulle proprie condizioni di salute. Nel mese di luglio Dumoulin si è sottoposto ad una seconda operazione dopo che esami più approfonditi avevano evidenziato come il tendine quadricipite fosse troppo lesionato per un pieno recupero senza intervento.

L’operazione ha avuto successo, ma le caratteristiche di questo particolare tessuto tendineo fanno sì che il processo di guarigione sia molto lento. Durante il recupero l’importante è dosare bene l’intensità e la quantità degli allenamenti, ma per Dumoulin tutto sembra andare nella giusta direzione e da un paio di settimane è tornato in bicicletta anche se non per giri lunghi.

In ogni caso dalle parole di Tom Dumoulin c’è grande ottimismo: «I dottori non hanno dubbi sul fatto che il mio ginocchio non mi impedirà di tornare al mio livello normale, servirà solo del tempo. Tutto l’anno è stato molto esigente, fisicamente e mentalmente, ma al tempo stesso è stata una liberazione. La mancanza di competizioni ai massimi livelli mi ha fatto apprezzare di più ciò che ho e che voglio fare nei prossimi anni. Voglio fare di tutto per tornare ad essere la migliore versione di me stesso sulla bici, voglio tornare a vincere gare e provare a vincere un altro Grande Giro. Spero di avere ancora 5/6 anni buoni, o forse di più, nelle mie gambe. Ne voglio trarre il massimo!»

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini




Versione stampabile