Richard Carapaz e Mikel Landa dominano alla Vuelta Asturias © Photo Gómez Sport
Richard Carapaz e Mikel Landa dominano alla Vuelta Asturias © Photo Gómez Sport

Coronavirus, altre cinque corse cancellate o spostate

Si allunga giorno dopo giorno la lista di corse ciclistiche saltate o rinviate per colpa del coronavirus. Nel secondo paese europeo più colpito dalla pandemia, ossia la Spagna, le due gare a tappe previste a inizio maggio non si disputeranno quando previsto: la Vuelta Asturias (2.1), prevista da venerdì 1 a domenica 3 maggio, ha annunciato la cancellazione della corsa, dando l’appuntamento al 2021.

Obiettivo diverso, invece, per la Vuelta a la Comunidad de Madrid (2.1), i cui organizzatori puntano a ricollocare la prova, programmata da giovedì 7 a domenica 10 maggio, a fine estate, in particolar modo nel periodo che va dal 17 al 20 settembre, ipotizzando così un prosieguo della Vuelta a España che, se tutto va per il meglio, si concluderà domenica 13.

Una delle più esigenti corse a tappe del calendario francese è la Rhône Alpes Isère Tour (2.2): ricca di salite, la prova transalpina, che avrebbe dovuto festeggiare la trentesima edizione da giovedì 14 a domenica 17 maggio, ha comunicato l’annullamento e il ritorno nella prossima stagione. Stessa decisione adottata in Belgio dal comitato promotore del Memorial Van Coningsloo (1.2), che quindi non si disputerà domenica 7 giugno come preventivato in origine. La situazione globale si fa sentire anche fuori dall’Europa: in Sudafrica è stato cancellato il Tour of Limpopo (2.2), previsto da mercoledì 20 a domenica 24 maggio.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile