Arnaud Démare in allenamento © Groupama-FDJ
Arnaud Démare in allenamento © Groupama-FDJ

Momento no per Arnaud Démare: frattura dello scafoide per il francese

Neppure il tempo di tornare a respirare all’aria aperta e Arnaud Démare deve di nuovo interrompere le pedalate. Il corridore francese è infatti caduto nei giorni scorsi mentre si stava allenando con la MTB vicino alla sua abitazione in Piccardia; gli esami a cui è stato sottoposto il vincitore della Milano-Sanremo 2016 hanno rivelato la frattura dello scafoide della mano sinistra.

L’alfiere della Groupama-FDJ, che per altro non ha ancora un contratto per la prossima stagione, dovrà quindi osservare un riposo di almeno due settimane prima di poter tornare in sella; di certo questo scorcio di 2020 è stato tutt’altro che piacevole per Démare, il quale, giova ricordarlo, è uno dei corridori costretti a rimanere per undici giorni bloccato negli Emirati Arabi Uniti a seguito dei casi registrati a fine febbraio all’UAE Tour. Originariamente, il calendario del ventottenne prevedeva la partecipazione al Giro d’Italia ma, stante la concomitanza con le classiche del pavé nel rinnovato programma di gare, il grande giro a cui prenderà parte il francese sarà un altro, vale a dire la Vuelta a España.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile