Michael Woods con la maglia della nazionale © Casey B. Gibson
Michael Woods con la maglia della nazionale © Casey B. Gibson

Il Canada resta prudente: attività ai minimi, Mondiali solo per chi sarà già in Europa

Il Canada era stata la prima nazione a rinunciare a partecipare ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 nel caso in cui fossero state confermare le date di quest’estate, e adesso conferma l’atteggiamento di grande prudenza anche in vista della ripresa delle gare internazionali. La federazione ciclistica locale ha scelto di adotta le linee guida nazionali limitando ai minimi termini l’attività almeno fino alla fine del 2020: nessuna delle gare che verranno disputare nel resto della stagione sarà presa in considerazione per qualificazioni ed altri criteri interni, mentre la Nazionale iscriverà corridori solamente ai Mondiali su strada (20-27 settembre) e ai Mondiali MTB Cross Country e Downhill (5-11 ottobre) solo nelle categorie élite e under23 e solo con gli atleti già presenti in Europa con i rispettivi club di appartenenza.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile