Vittoria Bussi © Twitter
Vittoria Bussi © Twitter

Roveredo di Guà, nella prima gara italiana vincono Bussi ed il maltempo

Ieri a Roveredo di Guà la FDB Cologna Veneta ciclistica ha avuto il merito di organizzare la prima corsa post covid-19 sul territorio italiano, rispettando le regole previste in materia di distanziamento; esordienti, allievi, juniores, uomini under 23 e donne open si sono quindi presentati per partecipare alla prova sul percorso veronese, in un tracciato pianeggiante di 7 km per gli esordienti e di 10 km per le altre categorie.

Tra le donne il successo è andato alla favorita della vigilia, la romana Vittoria Bussi. La detentrice del record dell’ora ha impiegato 12’41” per completare il giro, precedendo di 46″ Elena Pirrone (Valcar), di 57″ la trinidadense Teniel Campbell (Valcar), di 1’03” Laura Tomasi (Top Girls) e di 1’07” Sofia Bertizzolo (Fiamme Oro).

Niente da fare, invece, per la prova under 23 uomini: un violento temporale a cui ha fatto seguito persino da una tromba d’aria si sono abbattuti sulla zona poco prima della partenza dell’ultima sfida della giornata, non lasciando altra possibilità che cancellare la gara.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile