Bryan Coquard vince davanti a Elia Viviani © Route d'Occitanie
Bryan Coquard vince davanti a Elia Viviani © Route d'Occitanie

Bryan Coquard batte Viviani, Colbrelli e Pasqualon alla Route d’Occitanie

Arrivo in volata nella prima tappa della Route d’Occitanie, prima corsa francese di questo finale di 2020: dopo una fuga di Calmejane, Delacroix, Marquez, Kron e Angulo ben controllata dal plotone, ad imporsi sul traguardo di Cazouls-lès-Béziers è stato il transalpino Bryan Coquard che aveva vinto la sua ultima corsa ad agosto dello scorso anno e che ha regalato alla B&B Hotels-Vital Concept la seconda vittoria del 2020.

Coquard è riuscito a mettere in fila ben tre atleti italiani: in seconda posizione s’è piazzato il campione europeo Elia Viviani, terzo posto per Sonny Colbrelli mentre è rimasto giù dal podio Andrea Pasqualon, quarto. Da segnalare che all’ultimo chilometro, in un tratto che tirava leggermente all’insù, c’è stata una caduta che ha spezzato il gruppo attorno alla quindicesima posizione: Egan Bernal è stato molto attento nelle prime posizione riuscendo addirittura a piazzarsi sesto al traguardo, bene anche Romain Bardet ottavo, mentre Thibaut Pinot è stato uno dei coinvolti della caduta ma non ha riportato conseguenze fisiche.

Domani la seconda tappa della Route d’Occitanie proporrà una tappa ondulata con arrivo a Cap Découverte ed un finale che potrebbe prestarsi più a uomini da classiche e a velocisti puri.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile