Gran Trittico Lombardo 2020

Il percorso

È una corsa che vale per tre: in via del tutto eccezione, almeno si spera, a causa dell’emergenza sanitaria ed economica legata alla pandemia quest’anno il Gran Trittico Lombardo si disputerà in gara unica. Gli organizzatori di Coppa Bernocchi, Coppa Agostoni e Tre Valli Varesine hanno unito le proprio forze ed il risultato è questo evento inedito che racchiude una parte dell’anima di ciascuna delle tre corse storiche: la partenza sarà infatti da Legnano che è la città simbolo della Bernocchi, poco prima di metà gara avremo invece un circuito a Lissone che omaggia l’Agostoni, mentre l’impegnativo finale di Varese sarà quello che ha caratterizzato le ultime edizione della Tre Valli.

Complessivamente il percorso misurerà 199.7 chilometri con la prima metà quasi completamente pianeggiante. La prima vera difficoltà altimetrica sarà in Piccolo Stelvio dopo circa 120 chilometri di gara, ma l’azione vera sarà sui quattro giri del circuito di Varese: lo strappo di Via Montello e la salita dei Ronchi, che all’ultimo passaggio terminerà praticamente a meno di un chilometro dall’arrivo, faranno selezione e serviranno a far emergere il vincitore finale. Sperando che nel circuito finale non ci sia confusione con le deviazioni come accaduto l’anno scorso… Da notare che le persone che vorranno accedere ad alcuni settori del finale di gara, dovranno registrarsi sul sito ufficiale del Gran Trittico Lombardo 2020.

L’altimetria

Lunedì 3/8: Legnano – Varese (199.7 km)

Circuito finale di 15.5 km da ripetere 4 volte

Partenza: Legnano ore 11.50
Arrivo: Varese ore 16.20-16.45

I protagonisti

Le caratteristiche del percorso di questo Gran Trittico Lombardo, che è valido anche come seconda prova della Ciclismo Cup dopo il Trofeo Laigueglia del febbraio scorso, mettono in cima alla lista dei favoriti corridori in grado di ben comportarsi sul percorsi misti non troppo impegnativi e dotati di quello spunto esplosivo che può fare la differenza in una volata ristretto o in un sparata nei chilometri finali. Due possibili grandi favoriti per il traguardo di Varese sono Greg van Avermaet e Michal Kwiatkowski che alla Strade Bianche hanno lottato con i migliori, salvo poi spegnersi un po’ nel finale: il dubbio è se saranno riusciti a recuperare dal grande sforzo di sabato, effettuato per di più in condizioni ambientali decisamente sfavorevoli. Al traguardo sono arrivati anche Alessandro De Marchi e Giulio Ciccone, da tenere d’occhio anche loro.

Poi bisogna considerare quei corridori che la classica degli sterrati senesi non sono riusciti a terminarla e che si ripresenteranno al via anche qui al Gran Trittico Lombardo. Potremmo citare ad esempio Alexey Lutsenko, Gianni Moscon, Tom Skujins, Gianluca Brambilla, Aliaksandr Riabushenko e Xandro Meurisse: l’incognita è sui motivi che hanno spinto questi corridori a terminare in anticipo la Strade Bianche, se incidenti sfortunati (forature o cadute), se una condizione ancora molto lontana da quella migliore o se magari avevano cercato di risparmiare un po’ la gamba in vista di occasioni più propizie come potrebbe essere appunto questa. Nonostante la caduta, al via ci sarà anche Vincenzo Nibali dopo che gli ultimi esami hanno escluso fratture alla mano infortunata.

Se il caldo torrido di sabato si farà ancora sentire sul fisico dei corridori, potrebbero provare ad approfittarne i corridori di alcune squadre che potrebbero essere al via con le gambe un po’ più fresche: occhio allo spagnolo Alex Aranburu dell’Astana, all’elbano Simone Velasco ed il vicentino Marco Canola (Gazprom) che sono adatti al percorso e hanno già corso la Vuelta a Burgos per trovare il giusto ritmo di gara. Poi c’è da considerare il solito duello con lo sguardo sulla Ciclismo Cup tra l’Androni-Sidermec e la Vini Zabù-KTM: da una parte ci sono Francesco Gavazzi e Jhonatan Restrepo (quest’ultimo andava forte prima della pandemia), dall’altra c’è il veterano Giovanni Visconti che l’anno scorso proprio sul traguardo di Varese si piazzò in seconda posizione. Poche chance per i velocisti Nacer Bouhanni e Sacha Modolo.

Tra le 22 squadre in gara ci sarà anche la Bardiani-CSF-Faizanè che potrà contare su Filippo Fiorelli, protagonista di un buon inizio al Sibiu Tour, mentre tra le fila della Circus Wanty Gobert segnaliamo Jan Bakelants. Molto interessante il blocco di giovani della Nazionale Italiana guidato da Giovanni Aleotti, brillantissimo nelle gare dell’ExtraGiro, mentre tra le Continental ci sono corridori validi come Gregorio Ferri, Marco Tizza, Darwin Atapuma, Andrea Piccolo e Natnael Tesfatsion.

La lista iscritti

CCC Team
1 De Marchi, Alessandro
2 Kochetkov, Pavel
3 Koch, Jonas
4 Mareczko, Jakub
5 Schär, Michael
6 Van Avermaet, Greg
7 Ventoso, Francisco
Astana Pro Team
11 Aranburu, Alex
12 Boaro, Manuele
13 Felline, Fabio
14 Fominykh, Danill
15 Izagirre, Gorka
16 Lutsenko, Alexey
17 Martinelli, Davide
Mitchelton - Scott
21 Bewley, Sam
22 Bookwalter, Brent
23 Grmay, Tsgabu
24 Meyer, Cameron
25 Konychev, Alexander
26 Smith, Dion
27 Stannard, Robert
Movistar Team
31 Carretero, Hector
32 Cataldo, Dario
33 Jacobs, Johan
34 Norsgaard, Mathias
35 Jorgenson, Matteo
36 Rubio, Einer
37 Sepulveda, Eduardo
UAE Team Emirates
41 Bohli, Tom
42 Conti, Valerio
43 Covi, Alessandro
44 Marcato, Marco
45 Polanc, Jan
46 Ravasi, Edward
47 Riabushenko, Alexandr
Team Ineos
51 Basso, Leonardo
52 Hayter, Ethan
53 Kwiatkowski, Michal
54 Moscon, Gianni
55 Narvaez, Jhonnatan
56 Puccio, Salvatore
57 Rivera, Brandon
Trek - Segafredo
61 Brambilla, Gianluca
62 Ciccone, Giulio
63 Conci, Nicola
64 Mosca, Jacopo
65 Nibali, Antonio
66 Nibali, Vincenzo
67 Weening, Pieter
Bardiani - CSF - Faizanè
71 Albanese, Vincenzo
72 Covili, Luca
73 Filosi, Iuri
74 Fiorelli, Filippo
75 Mazzucco, Fabio
76 Savini, Daniel
77 Tonelli, Alessandro
Alpecin - Fenix
81 De Bondt, Dries
82 De Tier, Floris
83 Leysen, Senne
84 Modolo, Sacha
85 Riesebeek, Oscar
86 Vermeersch, Gianni
87 Vervaeke, Louis
Androni - Sidermec
91 Bagioli, Nicola
92 Bais, Mattia
93 Chirico, Luca
94 Gabburo, Davide
95 Gavazzi, Francesco
96 Pellaud, Simon
97 Restrepo, Jhonatan
Circus - Wanty Gobert
101 Bakelants, Jan
102 De Plus, Jasper
103 Hermans, Quinten
104 Van Kessel, Corne
105 Meurisse, Xandro
106 Vanspeybrouck, Pieter
107 Vliegen, Loic
Gazprom - Rusvelo
111 Boev, Igor
112 Canola, Marco
113 Cima, Imerio
114 Kurianov, Stepan
115 Kuzmin, Anton
116 Shalunov, Evgeny
117 Velasco, Simone
Team Arkéa - Samsic
121 Boudat, Thomas
122 Bouhanni, Nacer
123 Delaplace, Anthony
124 Jarrier, Benoît
125 Le Roux, Romain
126 McLay, Daniel
127 Pichon, Laurent
Vini Zabù - KTM
131 Fortunato, Lorenzo
132 Frapporti, Marco
133 Garosio, Andrea
134 Iacchi, Alessandro
135 Marengo, Umberto
136 Rota, Lorenzo
137 Visconti, Giovanni
Nazionale Italia
141 Aleotti, Giovanni
142 Benedetti, Gabriele
143 Colleoni, Kevin
144 Conca, Filippo
145 Marcellusi, Martin
146 Nencini, Tommaso
147 Rivi, Samuele
Beltrami TSA Marchiol
151 Baroncini, Filippo
152 Ferri, Gregorio
153 Freddi, Matteo
154 Orlandi, Massimo
155 Parisini, Nicolo
156 Pesenti, Thomas
157 Stocek, Matus
Amore & Vita
161 Appollonio, Davide
162 Bogdanovics, Maris
163 Luksevics, Viesturs
164 Meucci, Andrea
166 Tizza, Marco
167 Zullo, Antonio
Sangemini Trevigiani MG.Kvis
171 Ciuccarelli, Riccardo
172 Di Felice, Francesco
173 Di Sante, Antonio
174 Leone, Davide
175 Radice, Raffaele
176 Salvietti, Niccolo
177 Sowinski, Artur
Colombia Tierra de Atletas
181 Atapuma, Darwin
182 Camargo, Diego
183 Casallas, Yeisson
184 Mendoza, Omar
185 Peña, Jesus
186 Pena, Wilson
187 Soto, Nelson
Team Colpack - Ballan
191 Baldaccini, Davide
192 Caiati, Aldo
193 Gazzoli, Michele
194 Piccolo, Andrea
195 Rastelli, Luca
196 Tiberi, Antonio
197 Zoccarato, Samuele
NTT Continental Team
201 Brown, Connor
202 Christensen, Drew
203 Eriksen, Frederik Nybo
204 Guasco, Mattia
205 Tesfazion, Natnael
206 Rubino, Samuele
207 Mulueberhan, Henok

La corsa in tv

La corsa verrà trasmessa in diretta su Rai2 ed Eurosport2. Gli orari delle trasmissioni sono rintracciabili nella guida tv di Cicloweb.it.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile