Un'altra vittoria per Jordi Meeus al Czech Tour 2020 © Cycling.Photography
Un'altra vittoria per Jordi Meeus al Czech Tour 2020 © Cycling.Photography

Czech Tour 2020: Jordi Meeus raddoppia, Kaden Groves è il nuovo leader

In Cechia è nata una stella? Jordi Meeus, 22enne belga della Seg Racing Academy, ha infilato la seconda vittoria consecutiva nel Czech Tour 2020, al termine della volata non facile che ha deciso la terza tappa, da Olomouc a Frydek-Mistek (206.1 km). Meeus ha preceduto Max Kanter (Sunweb), Martin Laas (Bora-Hansgrohe), Kenneth Van Rooy e Amaury Capiot (entrambi della Sport Vlaanderen-Baloise), Pascal Eenkhoorn (Jumbo-Visma), Sean De Bie (Bingoal-Wallonie Bruxelles), Markus Hoelgaard (Uno-X), Théry Schir (Swiss Racing Academy) e Tomas Barta (Selezione Ceca). Di poco fuori dai 10 Matteo Sobrero (NTT), 12esimo.

Fuga di 4 a movimentare la tappa con Vojtech Repa (Selezione Ceca), Maikel Zijlaard (SEG Racing Academy), Thimo Willems (Sport Vlaanderen-Baloise) e Lars Boven (Jumbo-Visma), vantaggio massimo che ha toccato i 6′, e Willems rimasto poi da solo dopo le salite di metà percorso. Ma l’occasione per i velocisti era ghiotta, per cui il gruppo ha annullato presto l’azione, riprendendo il giovane belga a meno di 70 km dalla fine e volando da lì verso il traguardo.

In classifica generale continuano ad occupare le prime posizioni i corridori della Mitchelton-Scott, ma cambia il possessore della maglia gialla di leader: il sedicesimo posto al traguardo ha permesso a Kaden Groves di balzare in testa per il gioco dei piazzamenti migliori nei confronti dei compagni di squadra Howson, Hamilton e Bauer, mentre l’ex capoclassifica Durbridge oggi è arrivato al traguardo parecchio attardato.

Domani la quarta e ultima tappa del Czech Tour 2020 sarà la Mohelnice-Sternberk di 172.6 km con finale in circuito: tre giri di 10.5 km l’uno caratterizzati dal passaggio su una salitella di 4 km al 5.4%. L’anno scorso vinse Lucas Hamilton su Daryl Impey (e i due a parti invertite occuparono i primi due posti sul podio finale).

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile