Un primo piano di Michel Aschenbrenner © Instagram
Un primo piano di Michel Aschenbrenner © Instagram

Course de Solidarnosc, prima gioia in carriera per Michel Aschenbrenner

Anche la seconda tappa della Course de Solidarnosc si è conclusa in volata, regalando un podio degno di uno scioglilingua. La Krosno-Nowy Sacz di 160.1 km ha visto la vittoria di Michel Aschenbrenner, ventenne tedesco che ottiene in questa maniera la prima soddisfazione della carriera a livello UCI.

Il portacolori della P&S Metalltechnik ha regolato i polacchi Stanislaw Aniolkowski (CCC Development Team) e Sylwester Janiszewski (Voster ATS Team). Completano la top ten il neerlandese Jason van Dalen (Metec-TKH), il norvegese Syver Wærsted (Uno-X Pro Cycling Team), il polacco Maciej Paterski (Wibatech Merx), il tedesco John Mandrysch (P&S Metalltechnik), il neerlandese Oscar van Wijk (WP Groot Amsterdam), il lettone Pauls Rubenis (Tartu 2024) e il norvegese Erik Resell (Uno-X Pro Cycling Team).

Grazie all’abbuono ottenuto, Stanislaw Aniolkowski affianca in classifica generale l’israeliano Itamar Einhorn (Israel Cycling Academy), vincitore della frazione inaugurale, indossando la maglia di leader in virtù della miglior somma dei piazzamenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile