Kevin Rivera alla Vuelta al Táchira © Vuelta al Táchira
Kevin Rivera alla Vuelta al Táchira © Vuelta al Táchira

Androni e Bardiani debutteranno il 17 gennaio alla Vuelta al Táchira

La prossima settimana inizieremo ad avere le prime corse internazionali del 2021 del calendario UCI, la New Zealand Cycle Classic dal 13 al 17 e la Vuelta al Táchira dal 17 al 24: proprio la storica corsa a tappe venezuelana, giunta alla sua 56esima edizione, vedrà il debutto di due squadre Professional italiane. La presenza al via della Vuelta al Táchira dell’Androni-Sidermec è ormai un sorta di tradizione visto che negli ultimi anni gli uomini di Gianni Savio ha spesso e volentieri animato la corsa cogliendo diversi successi di tappa, addirittura cinque nel 2020: già ufficiale la selezione che sarà formata dai colombiani Daniel Muñoz, Jhonatan Restrepo e Santiago Umba, dall’ecuadoriano Alexander Cepeda, dallo svizzero Simon Pellaud e dall’italiano Matteo Malucelli che proprio al Táchira aveva vinto due tappe nel 2018.

La novità di quest’anno è che in gara ci sarà anche la Bardiani-CSF-Faizanè che testerà subito alcuni dei suoi nuovi acquisti. Ovviamente c’è grande curiosità per vedere cosa riuscirà a fare lo scalatore costaricano Kevin Rivera che l’anno scorso diede spettacolo alla Vuelta al Táchira vincendo due tappe e chiudendo terzo in classifica generale. Al due uomini Bardiani di cui è già stata confermata la partecipazione alla corsa venezuelana sono il colombiano Jonathan Cañaveral ed il 23enne neoprofessionista Enrico Zanoncello.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile